lunedì 31 maggio 2010

UN BICCHIERE DAVVERO GOLOSO!!!!



PANNA COTTA AL CACAO CON CREMA ALLO ZABAJONE

Quando ho fatto i muffin al cioccolato avevo due alternative: o mangiavo tutte le calottine che avevo tagliato o trovavo qualcos'altro da fare, così ho scelto la seconda opzione ed ho fatto anche questi bicchierini, nella ricetta originale di "TIRAMISU E CHANTILLY" era previsto il pan di spagna al cacao che io ho sostituito appunto con pezzetti di quei muffin.
Ci servirà quindi:

250 g di panna
50 g di zucchero
60 g di latte
30 g di pasta di cacao che trovate QUI
5 g di colla di pesce

Mettiamo a bagno la colla di pesce, versiamo il latte e lo zucchero in un pentolino e facciamo bollire, togliamo dal fuoco e aggiungiamo la colla di pesce ammollata, uniamo a questo punto anche la pasta di cacao ed infine la panna fredda. Mettiamo nei bicchierini e lasciamo solidificare. Prepariamo quindi la chantilly allo zabajone:

150 g di zabajone che trovate QUI
150 g di panna montata

Per preparare questa squisita crema basta unire lo zabajone e la panna montata molto delicatamente.

A questo punto prendiamo le calottine dei nostri cupcakes (che trovate QUI), tagliamole a pezzetti e bagnamole con una bagna di acqua e rum.

Non ci resta altro da fare che posizionare un po' di pezzetti di muffin sulla panna cotta, poi aggiungere una cucchiaiata di chantilly allo zabajone e decorare con scagliette di cioccolato.
. . . da leccarsi le dita . . .



domenica 30 maggio 2010

CREMA DI SCLOPIT CON GNOCCHI DI RICOTTA


Prima di tutto: cos'è lo sclopit? Non tutti lo sanno perchè credo sia un'erbetta tipica friulana, comunque è appunto un erba di primavera spontanea dal sapore un po' amarognolo, molto buona per fare frittate, torte salate, risotti e quant'altro. Siccome ne avevo a disposizione una quantità abbastanza consistente volevo provare a fare qualcosa di diverso e su "alberghiera.it" ho trovato questa bella idea, ecco quindi gli ingredienti per questo gustoso piatto:

PER LA CREMA
200 g di sclopit
40 g di cipolla tritata finemente
mezzo litro di brodo
sale e pepe

PER GLI GNOCCHI DI RICOTTA:
250 g di ricotta
40 g di farina
40 g di latte
30 g di pane grattuggiato
sale

SPECK PER DECORARE

Prepariamo prima di tutto gli gnocchi impastando tutti gli ingredienti e regolando di sale, lasciamo riposare in frigo per mezz'ora circa. Nel frattempo prepariamo la crema: puliamo lo sclopit e facciamolo sbollentare, facciamo soffriggere la cipolla e poi aggiungiamo la nostra erba di primavera ed 1 cucchiaio scarso di farina, lasciamo rosolare un istante e poi aggiungiamo il brodo, ora lasciamo bollire una ventina di minuti. Passato tale tempo possiamo frullare tutto con il mixer ad immersione e regolare di sale e di pepe. A questo punto possiamo riprendere il nostro composto di ricotta e formare delle palline, quando siamo pronti le tuffiamo in acqua bollente salata e quando verranno a galla le scoliamo con un mestolo forato. Per quanto riguarda le fettine di speck possiamo metterle sotto il grill del forno per farle diventare croccanti oppure qualche istante sul gas in una pentola antiaderente. Adesso possiamo comporre il nostro piatto e servirlo, magari con un filo di buon olio crudo ed una macinata di pepe.
Se non avete a disposizione lo sclopit questo piatto secondo me viene molto buono anche con gli spinacini freschi, appena lo provo vi dico com'è!
Buona domenica!!!

venerdì 28 maggio 2010

CUPCAKES AL CIOCCOLATO CON CREMINA AL CAFFE'




Ecco gli ingredienti per una ventina di mini-cupcake, li ho fatti piccoli perchè facevano parte di un buffet, farli grandi mi sembrava un po' esagerato, comunque:

110 g di farina
70 g di zucchero
40 g di cacao amaro
2 uova piccole
80 g di latte
50 g di burro fuso
30 g di cioccolato sbriciolato
1/2 bustina di lievito
1 pizzico di sale

Prendiamo due terrine, in una versiamo la farina, lo zucchero, il cacao, la cioccolata, il lievito ed il sale e amalgamiamo il tutto; nell'altra terrina invece mettiamo le uova, il latte ed il burro fuso, quindi montiamo brevemente con le fruste, adesso versiamo questo composto sui componenti secchi ed amalgamiamo delicatamente mescolando il meno possibile. Scaldiamo il forno a 180° e versiamo il composto negli stampini, quando il forno è pronto mettiamoli dentro per una decina di minuti circa, si gonfieranno molto e sprigioneranno un profumo di cioccolata da acquolina!!!

Poi ho preparato una cremina al caffè, qui non so le quantità però posso dirvi come ho fatto: ho preparato del caffè e ci ho sciolto dentro un po' di colla di pesce, nel frattempo ho montato della panna con un po' di zucchero, quando il caffè ha iniziato a solidificarsi l'ho amalgamato alla panna montata ed ho lasciato riposare in frigo. Ho tagliato una piccola parte della parte superiore dei cupcakes per renderli piatti e con la sacca da pasticceria li ho decorati con la crema al caffè, una spolverata di polvere di caffè e sono pronti per essere serviti ..... e soprattutto mangiati!!!



Con questa ricetta vorrei partecipare a questo bel Contest:

mercoledì 26 maggio 2010

. . . RITAGLI . . .


Quando ho fatto lo strudel mi erano avanzati dei piccoli pezzi di pasta che avevo ritagliato per dare una forma più regolare e mi dispiaceva molto buttarli via così, visto che comunque il forno dovevo accenderlo lo stesso ho provato a dare ad una parte della pasta la forma di grissini ed un altro pezzettino l'ho titato sottile, una spruzzata do olio d'oliva ed una spolverata di sale e via in forno .......
Non avrei mai creduto ma ne è uscita una vera sfiziosità!!!! Croccanti, profumati e saporiti al punto giusto, se vi capita provate anche voi!!!!
La ricetta della PASTA TIRATA DELLO STRUDEL la trovate QUI.
Buona serata.

lunedì 24 maggio 2010

MILLEFOGLIE FRAGOLA-BANANA


Finalmente l'ho fatta!!!! Ho provato a fare la pasta sfoglia!!!! Come prima tentativo sono abbastanza contenta, ho seguito la ricetta e le "istruzioni" del blog "Anice & Cannella", però non sono soddisfatta del tutto, per cui a breve il secondo tentativo e solo allora metterò tutto passo dopo passo, per ora vi lascio il risultato del primo tentativo:

Dopo aver cotto la pasta sfoglia ho preparato una crema chantilly unendo in ugual quantità:

la crema pasticcera che trovate qui
e
panna montata

poi ho tagliato a piccoli pezzi delle dolcissime fragole e delle banane e le ho aggiunte a questa soffice crema, ho fatto due strati con la sfoglia e poi ho spolverizzato di zucchero a velo!


Ed in un battibaleno . . . non c'era più!!!!

venerdì 21 maggio 2010

VOLEVO FARE IL TIRAMISU' .... MA NON AVEVO I BISCOTTI ...

così ho fatto i
SAVOIARDI



Lo spunto è arrivato sempre da là: TIRAMISU' E CHANTILLY". Ecco cosa ci serve:

130 g di tuorli
150 g di albumi
150 g di zucchero
30 g di miele
170 g di farina
75 g di fecola di patate
zucchero a velo

Montiamo bene gli albumi con lo zucchero fino a quando avranno una consistenza ferma ma non troppo solida, nel frattempo montiamo anche i tuorli con il miele. Quando queste due masse saranno pronte uniamole delicatamente mescolando dall'alto verso il basso. Setacciamo la farina con la fecola e uniamola sempre delicatamente al composto di uova. A questo punto scaldiamo il forno a 220° e formiamo i nostri biscotti sulle teglie.


Spolverizziamo con lo zucchero a velo ed inforniamo quindi per 7/8 minuti circa. Ecco il risultato. Ne vengono circa 90.


mercoledì 19 maggio 2010

CHEESECAKE CIOCCO-COCCO AL RISO SOFFIATO



per 14 piccoli cheesecake





Eccomi pronta con il cheesecake dolce per il Contest di "dolci a go go", una morbidezza al cocco con un cuore morbido al cioccolato ed una base di riso soffiato e cioccolata fondente.

50 g di cioccolata fondente
20 g di riso soffiato

125 g di yogurt al cocco
100 g di latte di cocco
80 g di panna fresca
100 g di ricotta fresca
4 g di colla di pesce

50 g di pasta di cacao (QUI)
20 g di zucchero
50 g di acqua

Per prima cosa facciamo fondere la cioccolata e versiamoci dentro il riso soffiato, mettiamo quindi un po' sugli stampini per formare la nostra base, facciamo quindi raffreddare bene. Mettiamo ora a bagno la colla di pesce, facciamo scaldare una piccola parte di latte di cocco e sciogliamola dentro, amalgamiamo al restante latte ed allo yogurt ; frulliamo bene la ricotta con 30 g di zucchero per renderle ben omogenea e uniamola al composto, ora montiamo la panna e amalgamiamo il tutto. Adesso dobbiamo preparare il cuore, facciamo scaldare l'acqua con lo zucchero e poi aggiungiamo la pasta di cacao amalgamando bene. Siamo pronti per comporre i nostri dolcetti, versiamo un po' di composto sopra il riso soffiato, quando inizia un po' ad indurirsi cerchiamo di fare un buchino per versare un po' di cremina di cacao e poi copriamo con dell'altro composto al cocco. Quando dobbiamo servirli possiamo decidere se posizionarli con il riso soffiato sotto o sopra, se lo mettiamo sotto possiamo spolverizzarli con del cacao.
Buona serata!!!


e.....


PASTA DI CACAO

Questa è un'altra chicca di Montersino, una profumatissima pasta di cacao per fare dei semifreddi o delle bavaresi super!!!!! E' veramente semplicissimo, dobbiamo preparare:
400 g di acqua
150 g di destrosio
150 g di zucchero
300 g di cacao amaro

Con queste quantità vi verranno circa 900 g di composto.
Se non avete il destrosio usate 300 g di zucchero, io la prima volta che l'ho fatta non ce l'avevo ed è venuta buona lo stesso, quindi: portiamo ad ebollizione l'acqua assieme al destrosio ed allo zucchero, nel frattempo prepariamo il cacao nella planetaria, avviamola a bassa velocità e versiamoci sopra il composto bollente, ora alziamo la velocità al massimo e lasciamo fino a quando si sarà raffreddata bene, ci vorrà un quarto d'ora circa. Vedrete che profumo .... a questo punto non vi resta che assaggiarla ...... una bomba da leccarsi le dita!

lunedì 17 maggio 2010

UN'IDEA NEL VASO!!!





Riso venere con un sugetto di gamberi e seppioline . . . il profumo che esce quando apriamo il vaso .......... che dire, mi viene ancora l'acquolina in bocca!!!!


Con questa ricettina partecipo a

venerdì 14 maggio 2010

. . . PROSCIUTTO . . . ZUCCHINE . . . FETA . . .


STRUDEL SALATO
Antipasto, secondo o piatto unico?

Ognuno è libero di presentarlo come preferisce, questo fragrante strudel è fatto con la pasta tirata, non vi dico nessuna quantità perchè anche questa volta ho usato quello che avevo a disposizione in quel momento e dipende anche da quanto farcito lo volete.
In ogni caso ecco come ho fatto:
prima di tutto ho preparato la pasta tirata per strudel che trovate qui, poi ho lavato e tagliato a rondelle le ZUCCHINE e le ho fatte saltare in padella, una volta cotte le ho fatte raffreddare e poi ho aggiunto un po' di FETA sbriciolata, quindi ho steso la pasta, ho fatto uno strato con del PROSCIUTTO COTTO ALLE ERBE e ho adagiato sopra il composto di zucchine. Adesso dobbiamo solo arrotolare e sigillare lo strudel e cuocerlo in forno a 180° per circa 35 minuti. Ah! Dimenticavo, meglio dare una spennellata di olio, e se volete una spolverata di sesamo o di semi di papavero. Semplice ma di sicuro effetto, si possono anche fare dei piccoli fagottini per un finger food molto goloso!
Alla prossima .......

mercoledì 12 maggio 2010

CRESPELLE AL RAGU' DI ASPARAGI E RICOTTA

Ecco cosa ho preparato con il ragù di asparagi che mi è avanzato, delle buone crespelle con una salsina di philadelphia, un abbinamento che ci è piaciuto molto. Ecco cosa dobbiamo preparare:

le crespelle che trovate QUI
750 g del ragù di asparagi che trovate QUI
ricotta fresca
50 g di parmigiano grattuggiato
sale e pepe

Dopo aver preparato il ragù di asparagi non dobbiamo fare altro che amalgamarlo assieme al resto degli ingredienti e regolare di sale e pepe, prepariamo anche le crespelle, distribuiamo sopra un po' del composto che abbiamo pereparato e chiudiamole dandole la forma che preferiamo di più, mettiamole nel forno a gratinare pre un quarto d'ora circa, risulteranno sopra croccanti con il cuore morbido. Nel frattempo possiamo preparare la salsina, qui non posso darvi le quantità perchè ho fatto un po' a caso: ho messo in un tegamino un po' di Philadelphia e ho aggiunto un po' di latte per renderlo della consistenza giusta, un cucchiaio di parmigiano, sale e pepe. Quando ho impiattato ho versato un po' di salsina, ho adagiato il sigaro di crespella tagliato in due, ed un altro po' di salsa sopra. Non resta altro da fare che assaggiare!!!
Buon pomeriggio...

CRESPELLE

RICETTA BASE PER LE CRESPELLE
Per 12 crespelle di media grandezza (15 cm circa):

2 uova
240 g di latte
240 g di farina
1 cucchiaio di olio e.v.o.
1 pizzico di sale

Amalgamiamo bene tutti gli ingredienti, usando se preferiamo un mixer e lasciamolo riposare per una ventina di minuti. Facciamo scaldare la padella e ungiamola, versiamo un po' di composto per volta, facciamo girare la padella in modo che sia coperta dall'impasto e riversiamo quello in eccedenza assieme all'altro, facciamo cuocere un paio di minuti per lato. Adesso possiamo farne l'uso che preferiamo, sia dolce che salato. La prima è stata subito riempita di nutella e addentata da un golosone!!!! Ottima anche così semplice semplice!!!

venerdì 7 maggio 2010

COSA NE DITE DI BANANE E CIOCCOLATO?

STRUDEL DI BANANE E CIOCCOLATO

Ecco come possiamo utilizzare la PASTA TIRATA PER STRUDEL, con un golosissimo ripieno di banane e cioccolato, tiriamo la pasta molto sottile, mettiamo uno strato di pane grattuggiato fatto abbrustolire con una noce di burro ed un po' di cannella, poi facciamo uno strato di banane tagliate a fettine e poi una bella manciata di gocce di cioccolata o se non ne abbiamo grattuggiamo un po' di cioccolato fondente, chiudiamo il tutto, ungiamo con un po' di burro fuso e diamo una spolverata di zucchero di canna e cannella ..... in forno a 170° per circa 35 minuti ... GNAM.....GNAM......

giovedì 6 maggio 2010

ECCO COME UTILIZZARE IL RAGU' DI ASPARAGI

CHEESECAKE AGLI SPARAGI, OVETTE E SPECK

Come vi avevo detto ecco una ricetta per utilizzare il ragù di asparagi di ieri, le dosi che vi darò sono piccole, per una tortiera di 14 cm di diametro, questo perchè quando faccio qualche esperimento preferisco sempre farlo in "miniatura", così se non viene bene almeno non ho sprecato molti ingredienti, comunque, questa volta avrei potuto farlo anche più grande perchè ci è piaciuto molto. Ecco gli ingredienti:

50 g di fette biscottate integrali
30 g di burro

1 uovo
60 g di yogurt greco magro
150 g di ricotta fresca
20 g di farina
100 g di ragù di asparagi
25 g di parmigiano grattuggiato
30 g di speck tagliato a pezzetti

uova di quaglia sode
sale e pepe

Iniziamo la preparazione: tritiamo finemente le fette biscottate ed amalgamiamole al burro sciolto, foderiamo lo stampo con della carta da forno bagnata e strizzata e versiamoci sopra il composto premendolo per compattarlo bene. Iniziamo quindi a preparare l'interno schiacciando bene con una forchetta la ricotta ed aggiungendo uno alla volta anche gli altri ingredienti tralasciando le uova di quaglia. Aggiustiamo di sale e pepe, tagliamo a metà un po' di uova e disponiamole sui bordi della tortiera, (non vi ho messo la quantità delle uova perchè dipende da quanto vicine volete posizionarle) a qusto punto versiamo questo composto e se vogliamo facciamo sprofondare qua e là qualche ovetto intero; livelliamo e mettiamo in forno già caldo a 170° per 40 minuti circa. Quando si è raffreddato l'ho decorato con delle uova sbriciolate assieme a dello speck fatto abbrustolire per qualche minuto sotto il grill del forno.


Con questa ricetta vorrei pasrtecipare al Contest di "dolci a go go!!!" nella categoria salati:



mercoledì 5 maggio 2010

RAGU' DI ASPARAGI

E' iniziata la stagione degli asparagi!!!!! Quindi sfruttiamoli il più possibile!!!! Oggi ho provato a fare questo "ragù" e direi che è molto versatile perchè, magari con delle piccole aggiunte, secondo me possiamo usarlo sia per condire una buona pasta, sia per guarnire delle tartine, sia per farcire degli arrosti e chissà magari ci viene in mente anche qualcos'altro. Ecco quindi cosa dobbiamo avere in casa:
1 Kg di asparagi
1 carota grande
1 costa di sedano
1 cipolla
sale
pepe

La preparazione non potrebbe davvero essere più semplice, speliamo e laviamo gli asparagi, tagliamoli a rondelline mantenendo intatta la punta (come si vede nella foto), tagliamo quindi a piccoli pezzi la carota, il sedano e la cipolla; in una larga padella con un filo d'olio facciamo soffirggere le nostre verdurine, dopo qualche istante aggiungiamo anche gli asparagi, saliamo, pepiamo e copriamo, lasciamo cucinare per 10 minuti circa, poi togliamo il coperchio e se ci accorgiamo che c'è troppo liquido facciamo asciugare un pochino lasciando scoperto. Adesso il ragù è pronto per l'utilizzo che preferiamo!!!!
Buon pomeriggio.....

martedì 4 maggio 2010

MANZO ... MELANZANE ... POMODORINI

POLPETTINE DI CARNE DI MANZO CON MELANZANE E POMODORINI

Cosa facciamo oggi per non mangiare sempre la solita carne? Ecco delle polpettine non troppo pesanti ma molto molto gustose e profumate che, visto il brutto tempo, almeno loro ci fanno ricordare l'estate! Per queste polpettine dobbiamo preparare:

300 g di carne di manzo macinata
100 g di ricotta fresca
80 g di latte
30 g di pane grattuggiato
30 g di parmigiano grattuggiato
sale/pepe

farina per infarinare le polpettine
1 melanzana grande
pomodorini a piacere

Amalgamiamo bene tutti gli ingredienti tralasciando la melanzana ed i pomodorini e formiamo delle piccole polpettine, l'impasto dovrà essere molto morbido ma passandole poi nella farina non saranno più appiccicose. Tagliamo la melanzana a piccoli cubetti e saliamola, lasciamola riposare per mezz'ora circa e poi asciughiamola dall'acqua che avrà lasciato, tagliamo quindi anche i pomodorini. A questo punto copriamo il fondo di una larga padella con un filo d'olio, facciamo soffriggere un po' di cipolla e poi aggiungiamo le polpettine, facciamole rosolare scuotendo la padella di tanto in tanto, oppure aiutandoci delicatamente con due cucchiai di legno poichè fino a quando non si saranno rosolate bene saranno molto morbide e dobbiamo fare attenzione a non romperle; a questo punto aggiungiamo anche le melanzane, saliamo e pepiamo, quando la cottura sarà quasi ultimata aggiungiamo anche i pomodorini e un po' di basilico, il tempo di cottura totale sarà circa di mezz'ora. Siamo pronti per servirle! Se ne avete fatte troppe potete conservarle e aggiungendo ancora un po' di pomodorini sono ottime anche per condire una pasta, magari delle buone tagliatelle freche!!!! Alla prossima .....

lunedì 3 maggio 2010

STRUDEL CLASSICO DI MELE



Subito una ricetta per utilizzare la pasta tirata che vi ho descritto nel post precedente, un classico che si mangia sempre volentieri, magari accompagnato da una salsina alla vaniglia e della panna montata. Innanzitutto dobbiamo preparare la
PASTA TIRATA che trovate QUI
(in questo caso potete dimezzare le quantità)

poi
4 MELE
30 g DI ZUCCHERO
4 CUCCHIAI DI PANGRATTATO
80 g DI UVETTA AMMOLLATA
70 g DI PINOLI
CANNELLA
1 NOCE DI BURRO
SUCCO DI LIMONE

Speliamo le mele ed affettiamolo, mettiamo in un piatto e cospargiamo con il succo di limone e lo zucchero, lasciamo insaporire ed intanto mettiamo in un pentolino la noce di burro, quando sarà sciolto aggiungiamo il pangrattato e facciamo tostare per qualche istante. Ora prendiamo la pasta e stendiamola veramente molto sottile, dovrebbe risultare molto elastica quindi è abbastanza facile non romperla; a questo punto stendiamo il pangrattato e sopra mettiamo le mele, l'uvetta ed i pinoli, spolverizziamo con abbondante cannella e chiudiamo. Non ci resta latro da fare che spennellare lo strudel con del burro fuso e cospargere con un po' di zucchero semolato. Inforniamo a 200° per 35 minuti circa. Quando sarà pronto possiamo spolverizzare con un po' di cannella e a piacimento anche con un po' di zucchero a velo.



LA PASTA TIRATA PER LO STRUDEL




Sottile sottile e talmente fragrante che una volta cotta si rompe solo a guardarla . . . . .
Ognuno ha la sua pasta preferita per fare lo strudel, c'è chi preferisce la pasta sfoglia, chi preferisce la pasta frolla oppure questa che è una pasta particolare che si usa per fare strudel sia dolci che salati, è veramente molto semplice e ci offre dei risultati a mio parere speciali. Ecco gli ingredienti per 2 strudel abbastanza grandi:

350 g fi farina
1 uovo
130 g di acqua
un pizzico di sale
1 cucchiaio di olio

Impastiamo tutti gli ingredienti molto bene fino a quando abbiamo una pasta liscia ed elastica, a questo punto facciamola riposare ben coperta per una mezz'ora, dopodichè sarà pronta per l'uso che desideriamo, sia dolce che salato. La cottura media di uno strudel è di 35 minuti circa ad una temperatura di 200°.