lunedì 25 ottobre 2010

STRUDEL ALLE MELE E MIRTILLI

Quando sono andata in vacanza tra le vivande che mi sono portate a casa c'erano anche dei golosissimi mirtilli, così avevo provato a fare questo strudel un po' diverso, ho usato una friabilissima pasta frolla ed ho aggiunto quei bei mirtilli, è venuto davvero molto buono così ho deciso di pubblicarlo per partecipare alla raccolta "Follie di frolla".

STRUDEL FRIABILE DI MELE E MIRTILLI

Prima di tutto prepariamo la pasta frolla che dovrà riposare un po':

100 g di burro morbido
80 g di zucchero a velo
1 uovo
300 g di farina
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito in polvere
un po' di vaniglia
2 cucchiaini di scorza di limone grattuggiata

Montiamo bene il burro con lo zucchero, poi aggiungiamo l'uovo e quando sarà ben amalgamato aggiungiamo un po' alla volta la farina con il lievito ed infine gli aromi ed il pizzico di sale. Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo raffreddare in frigo per un'oretta almeno.

Ora prepariamo il ripieno, ci servirà:

400 g di mirtilli
1 bella mela
1 cucchiaio di ricotta cremosa
2 cucchiai rasi di zucchero
un po' di cannella
1 cucchiaio scarso di farina

Grattuggiamo in modo grossolano la mela ed amalgamiamola a tutto il resto degli ingredienti e mettiamo in frigo. Prendiamo la nostra pasta che si sarà nel frattempo un po' indurita e tiriamola, distribuiamo il ripieno e chiudiamo il nostro strudel. Inforniamo a 180° per mezz'ora circa, guardiamo quando avrà preso un bel colore. Quando si sarà raffreddato spolveriamo con zucchero a velo e cannella.

Questa ricettina quindi la farei partecipare alla raccolta:


4 commenti:

  1. grazie!!! appena ho un attimo aggiorno la lista!!! :-)

    RispondiElimina
  2. CIAO e complimenti per le tue belle ricette! Passo ogni tanto a sbirciarti, affascinata anche dalla foto delle montagne...io abito "quasi sotto" il Monte Rosa, alto Piemonte ma ogni anno non ci facciamo mai mancare almeno un week end lungo in Trentino Alto Adige. Quest'anno, in Val Senales, ho comprato due scatolette di ostie d. 5 cm ma al di là di qualche dolcetto non ho mai trovato un utilizzo loro appropriato.
    Puoi aiutarmi ? Tu le usi o sai come posso utilizzarle ? Sulla scatola c'è la foto di un composto messo a cupoletta sulle ostie (tipo mezzo bacio) e cotto in forno. Grazie fin da ora per l'aiuto
    Buon tutto e tanti SMILE Lucy

    RispondiElimina
  3. bellissima questa farcitura per lo strudel :9

    RispondiElimina
  4. Grazie dei complimenti, come potete immaginare fanno sempre piacere, specialmente quando si fanno le cose con passione!
    @Lucy: io è da parecchi anni che vado in vacanza in Alpe di Siusi e rimango affascinata ogni volta, sono stata anche dalle tue parti quando ancora andavo in vacanza con i miei genitori e sono molto belle anche quelle montagne!!! Per quanto riguarda le cialdine, una volta le ho prese anche io ed avevo fatto dei biscottini che sembravano dei brutti ma buoni, fatti con albumi, zucchero e mandorle, erano venuti molto buoni però non ricordo bene la ricetta, appena la trovo la pubblico.
    A presto

    RispondiElimina