giovedì 1 settembre 2011

CJALCIONS




Vi chiederete cosa possano essere queste cose dal nome così strano, beh, in realtà sono un primo piatto, io però li considero un dolce ... almeno nella versione che vi propongo io perchè ci sono moltissime versioni, ogni zona del Friuli ha la sua ricetta. C'è una trattoria dove andiamo qualche volta che li fa veramente strepitosi, così ho provato a farli .... eh sì perchè ogni volta che li mangio li "studio" per capire come sono fatti e questa volta direi che mi sono avvicinata moltissimissmo agli originali, a parer di mio marito erano uguali, così oggi vi offro i

CJALCIONS




Per la pasta:

120 g di patate, 30 g circa di farina, sale.

La preparazione è la solita, far lessare le patate, schiacciarle con lo schiacciapatate e amalgamarle alla farina fino ad arrivare alla giusta consistenza.


Per il ripieno:

60 g di uvetta (ammollata in acqua tiepida)
70 g di ricotta
20 g di zucchero
20 g di biscotti secchi
2 cucchiai di latte
20 g di canditi (QUI)
20 g di pinoli
1 cucchiaio colmo di cacao
cannella


Per condire:
ricotta affumicata da grattuggiare
ricotta fresca
zucchero
cannella

Quindi .... dopo aver preparato l'impasto per fare gli gnocchi prepariamo il ripieno, tritiamo finemente i biscotti secchi (io ho usato gli oro saiwa) fino a quando diventano polvere ed amalgamiamo tutti gli ingredienti, formiamo quindi delle palline di circa 12 g di impasto per gnocchi e con le mani sporche di farina appiattiamole, mettiamo al centro un po' di ripieno e chiudiamo a mezzaluna. Quando abbiamo terminato facciamo bollire in acqua salata e condiamo in questo modo: mettiamo nel piatto da portata 2 o 3 cjalcions, cospargiamoli di zucchero e fiocchi di ricotta fresca, una grattuggiata di ricotta affumicata e del burro nocciola .... manca ancora una spolverata di cannella e sono pronti da servire.
Come ho detto hanno un sapore molto molto particolare, ma bisogna provarli per capire, quindi forza .... sperimentate!!!!




Con questa ricetta vorrei partecipare a:


4 commenti:

  1. mi hanno sempre incuriosita moltissimo....e mi fido di tuo marito, baci, Flavia

    RispondiElimina
  2. Ciao, se ti incuriosiscono devi assolutamente provarli, dopotutto non si sta' poi così tanto a farli! Ciao ciao...

    RispondiElimina
  3. che buoni che sono, io li mangiavo sempre a Cormons in un locale che ora, dopo aver cambiato gestione non li propone più..peccato. Mi piace il ripieno che hai usato tu. sei friulana?
    Mi unisco ai tuoi follower, un bacione e buona serata

    RispondiElimina
  4. Ciao Stefania, piacere di conoscerti!!! Hai proprio ragione, sono friulana, abito in provincia di Udine, il locale dove si mangiano questi buonissimi cjalcions è sopra Tarcento. Alla prossima...

    RispondiElimina