venerdì 24 febbraio 2012

TORTA CHIC PER UN SUPER CONTEST


TORTA CHIC
dal libro "Peccati al cioccolato" di Luca Montersino








Per la bavarese al pompelmo rosa:
400g di succo di pompelmo rosa
75 g di zucchero
200 g di tuorli
18 g di gelatina in polvere
350 g di cioccolato bianco
2 g di scorza di pompelmo rosa
750 g di panna al 35% di grassi

Per la gelèe al bitter Campari:
100 g di bitter Campari
250 g di moscato d'Asti
50 g di acqua
150 g di zucchero
18 g di gelatina in polvere

Per il fondo croccante:
300 g di corn-flakes
100 g di cioccolato bianco

Per il biscotto alle mandorle:
125 g di uova intere
175 g di t.p.t. (50% farina di mandorle-50% di zucchero a velo)
25 g di farina di riso
10 g di burro
165 g di albumi
40 g di zucchero

Per la bagna al pompelmo rosa:
300 g di succo di pompelmo rosa
150 g di zucchero liquido

Per la finitura:
150 g di cioccolato bianco
300 g di pompelmo rosa
100 g di gelatina a freddo




Prepariamo la bavarese: misceliamo zucchero e tuorli, uniamo il succo di pompelmo bollente e facciamo cuocere a 85°, fuori dal fuoco uniamo il cioccolato bianco a spezzettato, misceliamo bene, uniamo la gelatina ammollata e la scorza di pompelmo grattugiata. Portiamo a 30° ed uniamo la panna sedimentata.

Per la gelèe: scaldiamo l'acqua e uniamo la gelatina ammollata, facciamo sciolgliere bene lo zucchero nel liquido ancora caldo, uniamo quindi il bitter ed il moscato. Versiamo il composto in un disco di 2 cm più piccolo rispetto alla torta finita e congeliamo.

Per il fondo croccante: facciamo fondere il cioccolato, uniamo la pasta di mandorle ed i corn-flakes, amalgamiamo bene. Prendiamo la tortiera e facciamo uno strato alto mezzo centimetro lasciando uno spazio di 1 cm tutt'intorno.

Per il biscotto: montiamo le uova con il t.p.t., in un altro recipiente montiamo gli albumi con lo zucchero, uniamo le due montate, aggiungiamo quindi la farina di riso e per ultimo il burro fuso. Versiamo su carta da forno formando uno strato di 1 cm. Inforniamo a 180° per 12 minuti, in seguito coppiamo un cerchio più piccolo rispetto alla torta finita.

Per la bagna al pompelmo: basterà unire i due ingredienti.

Montiamo quindi il dolce: versiamo sopra al fondo croccante uno strato di bavarese, inseriamo quindi il biscotto alle mandorle inzuppato nella bagna, versiamo dell'altra bavarese e per ultima la geleè congelata che faremo sprofondare nella crema. Congeliamo bene.
Quando sarà congelata smodelliamola, gelatinoamola e decoriamola.
Lasciamola scongelare e serviamola.






Con questo dolcetto vorrei partecipare a

questo golosissimo contest organizzato da Assaggidiviaggio e Profumi&Sapori



lunedì 20 febbraio 2012

A CARNEVALE ....


... OGNI SCHERZO VALE ...
sarà dolce o sarà salato?







Krapfen salati al parmigiano


Dunque, dunque, volevo preparare un bello scherzato, così ho fatto QUESTA pasta lievitata, poi ho preparato QUESTA crema pasticcerà salata al parmigiano. Ho formato delle piccole palline un po' appiattite con la pasta e le ho lasciate lievitare un'ora abbondante, poi invece di cuocerle nel forno le ho fritte, poi le ho passate nel sale (così poteva assomigliare zucchero) ed infine le ho farcite con la crema pasticcerà salata!
SCHERZETTO RIUSCITO!!!!!!





domenica 19 febbraio 2012

... IL MIO ACCESSORIO DEL MOMENTO E' ...



Beh! Direi che senza la mia borsetta non vado proprio da nessuna parte, e poi da quando sono anche una mamma è diventata una borsona dove le mie poche cose sono sepolte dalle cose dei miei angioletti, piccole bustine di Anastasia ... Biberon di Valentino ... scatolina "salvaspesa" piena di biscottini (ovviamente fatti in casa) per far star buono Valentino mentre faccio la spesa ... salviette umidificate ... e via dicendo!


L'accessorio del momento però sono i cappelli da puffo che ho cercato di confezionare meglio possibile, per i piccoli ho fatto anche i vestitini, per noi genitori basta il cappello!



A questi accessori vorrei abbinare una vera bontà "carnevalesca", ho appena finito di fare questo esperimento e ci è piaciuto davvero davvero molto .... ancora tiepide ... croccanti fuori e tenerissime dentro ...
... GNAM ... GNAM ...

FRITTELLE DI BANANE

4 banane tagliate a rondelle (1 cm circa)
120 g di latte
150 g di farina
50 g di zucchero
1 uovo
la scorza grattuggiata di 1/2 limone e 1/2 arancia
1 cucchiaio di rum
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito vanigliato

Il procedimento direi che è proprio semplice, dobbiamo amalgamare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere una pastella abbastanza densa, facciamo scaldare abbondante olio e quando avrà raggiunto i 170° prendiamo una rondella di banana alla volta, tuffiamola nella pastella e quando sarà coperta in maniera uniforme friggiamola nell'olio. Scoliamola su carta assorbente e passiamola subito nello zucchero semolato! Attenti .... non assaggiate subito ... resistete altrimenti vi scottate la lingua .... (come è successo a me ... ma non vedevo l'ora di assaggiare!!!!)
Quando saranno tiepide, se ve ne saranno rimaste, saranno speciali!!!!!!
Buona serata!!!!!






Con queste frittelle partecipo a

martedì 14 febbraio 2012

.... GAMBERI E ZUCCHINE ...









GAMBERO NERO A VAPORE

100 g di zucchine tagliate a piccoli cubetti
un po' di zenzero fresco
1 zucchina
5 code di gambero

Prima di tutto prendiamo la zucchina e tagliamola nel senso della lunghezza, ci serviranno 5 strisce sottili. Puliamo le code di gambero, saliamole ed avvolgiamo attorno ad esse le zucchine. A questo punto dovremo ricavare dalla pasta fresca 5 strisce, andremo quindi
ad avvolgere anch'esse attorno ai gamberi. Irroriamo con un filo d'olio e cuociamo a vapore per 10 minuti scarsi. Nel frattempo facciamo saltare in padella le zucchine a cubetti con lo zenzero grattugiato, la quantità di quest'ultimo è soggettiva, dipende da quanto vogliamo saporito il nostro antipasto.



A questo punto possiamo impiattare come preferiamo, usando dei bicchierini, dei cucchiai o delle ciotoline, prima di servire diamo un giro d'olio d'oliva e serviamo ancora caldo!
Buon appetito e .... buon S.Valentino!!!


Con questi vorrei partecipare a


lunedì 13 febbraio 2012

CUORICINI CROCCANTI ALLE MELE E SPECK




Come ho già detto ultimamente ho veramente poco tempo da dedicare alla cucina ed alla fotografia, però non si può rinunciare a preparare qualcosa di speciale per S.Valentino, così ho fatto questo piccolo ma soprattutto veloce esperimento da riproporre proprio per la festa degli innamorati, e direi che l'esperimento è riuscito!!!


Cuoricini croccanti mele e speck

20 g di speck
20 g di mela granny smith
2o g di taleggio
pasta phillo
semi di papavero
olio e.v.o.
sale e pepe

Tagliamo a striscioline lo speck, le mele ed il taleggio, amalgamiamo i tre ingredienti con un filo d'olio, sale e pepe.





Con un coppapasta tagliamo la pasta phillo, mettiamo un po' di ripieno al centro e richiudiamo bene bagnando un po' se necessario (io ho messo 2 fogli sotto e due sopra), spennelliamo con un po' di olio e cospargiamo con i semi di papavero, inforniamo in forno già caldo a 190° fino a doratura.
Gustiamoli ancora caldi con un buon calice di bollicine per brindare all'amore!




Con questa semplicissima proposta per un aperitivo vorrei partecipare a


venerdì 10 febbraio 2012

... VOGLIAMO SCALDARCI UN PO'?






ZUPPA RUSTICA DI ZUCCA E CIME DI BROCCOLO

530 g di zucca già pulita
1.500 g di brodo vegetale
sale

600 g di zucca già pulita
600 g di cime di broccolo
300 g di patate

Prendiamo la zucca (530 g ) e tagliamola a cubetti, mettiamo in una pentola assieme al brodo vegetale ed una presa di sale e facciamo bollire fino a quando la zucca sarà tenera. Nel frattempo tagliamo a piccoli pezzi la restante zucca, le cime di broccolo e le patate. Prendiamo il minipimer e frulliamo la zucca che sarà ormai cotta, uniamo a quello che abbiamo ottenuto i tocchetti di verdura, rimettiamo sul fuoco e lasciamo sobbollire ancora una trentina di minuti, regoliamo di sale.
Possiamo quindi servire la nostra zuppa accompagnata da una fetta di pane (magari toscano oppure come ho fatto io del pane con le noci) fatto precedentemente tostare, un filo di buon olio e.v.o. ed una bella macinata di pepe!!!
Pronti in tavola per scaldarci con questa bella zuppa bollente!?!?!?!




Con questa zappetta partecipo a


lunedì 6 febbraio 2012

FRITTELLE ALLE PERE CON UVETTA E PINOLI







Ci sonooooo!!!!!! Ultimamente non riesco a combinare proprio un bel niente.... il mio piccolino non ha ancora iniziato a camminare per cui quando non è appiccicato alle mie gambe devo guardarlo in continuazione perché si arrampica dappertutto, così devo fare tutto quello che c'è da fare in casa mentre lui dorme!!!! E poi, come se non bastasse è arrivata anche l'influenza! Oggi però avevo promesso ad Anastasia che avremmo fatto delle buone frittelle, così io e la mia aiutante abbiamo preso ispirazione da una ricetta vista su Alice cucina ed abbiamo preparato queste piccole delizie.

FRITTELLE PERA UVETTA E PINOLI
(per circa trentacinque di frittelline)

1 uovo
170 g di farina 00
25 g di zucchero
5 g di lievito disidratato
30 g di uvetta (precedentemente ammollata)
30 g di pinoli
1 pera
100 ml di latte
la buccia di mezzo limone e mezza arancia grattugiati
10 ml di rum
un pizzico di sale


Mettiamo nella ciotola dell'impastatrice la farina con lo zucchero, uniamo a questo punto il latte fatto precedentemente intiepidire ed il lievito, avviamo e dopo qualche istante uniamo l'uovo, le scorze ed il pizzico di sale. Mettiamo in un contenitore ermetico e lasciamo riposare per un'ora.
Nel frattempo speliamo la pera e tagliamola a cubetti; quando sarà ora prendiamo l'impasto ed uniamo il rum, la pera, l'uvetta ed i pinoli, amalgamiamo bene, copriamo nuovamente e lasciamo riposare ancora mezz'ora.
Trascorso tale tempo friggiamo in abbondante olio ben caldo, spolverizziamo quindi con dello zucchero a velo o passiamo nello zucchero semolato .... buone in entrambe le versioni!!!!!