mercoledì 27 febbraio 2013

GRISSINI AL CACAO E MANDORLE GLASSATI AL CIOCCOLATO BIANCO

Grissini al cacao glassati al cioccolato bianco e mandorle tostate





Questa idea mi è venuta da Sara Papa, e con gli ingredienti che avevo ci ho provato!
Una vera vera delizia, un profumo incredibile ha invaso la casa ... una vera croccante goduria cioccolatosa...

Ecco ciò che ci serve

300 g di farina per biscotti
300 g di farina per pane
80 g di zucchero bruno
390 g di acqua
25 g di lievito
70 g di cacao
70 g di burro morbido
130 g di mandorle tostate
un pizzico di sale

Per la finitura
cioccolato bianco 
mandorle tostate tritate

Tritiamo abbastanza finemente le mandorle tostate, mettiamo tutti gli ingredienti ,tranne il sale che uniremo per ultimo, nella ciotola dell'impastatrice ed avviamo, se necessario aggiungiamo un filo d'acqua o un po' di farina per avere la consistenza giusta dell'impasto.

Facciamo lievitare al caldo fino al raddoppio, passerà un po' più di un'ora.

A questo punto stendiamo l'impasto, tagliamolo a strisce, arrotondiamole leggermente e posizioniamole nella teglia coperta da carta da forno, lasciamo lievitare ancora fino al raddoppio.






                                      

A questo punto inforniamo a 180° per 25 minuti circa facciamo molta attenzione a non cuocerli troppo, essendo già scuri dobbiamo tenerli d'occhio bene mentre si cucinano!




 Una volta cotti facciamo sciogliere del cioccolato bianco ed intingiamo una parte di grissino per poi passsarlo in altre mandorle tostate tritate più grossolanamente. A questo punto se riuscite a non finirli fate solidificare il cioccolato e conservateli in un luogo asciutto!!!!
Una vera stuzzicante squisitezza!



E così quando il papà golosone di cioccolato è tornato a casa da lavoro in un pomeriggio piovoso ha trovato questi buoni grissini, fatti da mamma ed Anastasia, assieme ad una buona tazza di infuso calda ad aspettarlo ... e li ha graditi ... eccome!!! Sono spariti in un battibaleno tanto che il giorno dopo abbiamo dovuto replicare!!!






lunedì 11 febbraio 2013

... CHE BELLO SCHERZETTO ...

CROSTOLI SALATI




Ecco cio che ci serve

150 g di farina di segale
100 g di farina 0
90 g di uova
55 g di latte
15 g di burro fuso
2 cucchiaini di lievito per torte salate
1 abbondante pizzico di sale
10 ml di vino bianco

Impastiamo bene tutti gli ingredienti fino a quando avremo una pasta bella liscia ed elastica. Lasciamola riposare coperta per un'ora.


A questo punto tiriamo una sfoglia sottile, tagliamo della forma che preferiamo e friggiamo in abbondante olio ben caldo, scoliamo su carta assorbente e cospargiamo con del sale, possiamo gustarli così oppure come accompagnamento a degli ottimi affettati o formaggi!!! A prima vista però possono sembrare dolci e possiamo ingannare chi vogliamo ....
Buona serata ragazzi ....


Vorrei partecipare a questo giveaway ... ci sono un sacco di posti in cui vorrei andare ma mi piacerebbe moltissimo tornare a Miami ed a Key West e stare qualche giorno in più per riuscire a visitarle meglio, sono l'una l'opposto dell'altra ma entrambe hanno un fascino unico, nei miei occhi (e nel mio cuore) ci sarà sempre uno splendido tramonto con un veliero che passava vicino alla costa a Key West .... uno spettacolo unico!!!!
E quando siamo arrivati a Miami Beach .... mi sembrava di essere dentro ad un film, veramente emozionante!!!



domenica 10 febbraio 2013

CROSTOLI DI FARINA DI SEGALE RIPIENI ALLE MELE

Crostoli di farina di segale ripieni alle mele e uvetta










Prepariamo prima di tutto la pasta

150 g di farina di segale
100 g di farina 0
90 g di uova
55 g di latte
15 g di burro fuso
2 cucchiaini di lievito chimico
1 pizzico di sale
15 g di zucchero
10 ml di rum

Impastiamo bene tutti gli ingredienti fino a quando avremo una pasta bella liscia ed elastica. Lasciamola riposare coperta per un'ora.

Nel frattempo prepariamo il ripieno:

300 g di mele
80 g di zucchero
50 g di uvetta 
1 cucchiaio di rum
cannella
scorza d'arancia
80 g circa di pangrattato
il succo di mezzo limone

Mettiamo in ammollo l'uvetta, lasciamola fino a quando sarà morbida e poi scoliamola bene. Speliamo e tagliamo a piccoli pezzi la mela, irroriamola con il succo di limone ed uniamo i restanti ingredienti tenendo per ultimo il pangrattato perché sarà da aggiungere poco per volta fino a quando il composto sarà omogeneo e né troppo umido nè troppo secco. Lasciamo insaporire un'ora.

Prendiamo la pasta e tiriamola sottile, a questo punto formiamo i triangoli riempiendoli con un cucchiaio circa di composto di mele e richiudendoli, se necessario inumidiamo un po' i bordi perché rimangano ben chiusi.



Friggiamo in abbondante olio, una volta freddi cospargiamo con dello zucchero a velo!!!






mercoledì 6 febbraio 2013

FRITTELLE DI RICOTTA E CRANBERRY


FRITTELLE DI RICOTTA E CRANBERRY





230 g di ricotta
85 g di farina
100 g di albumi
60 g di cranberry disidratati
20 g di zucchero
un cucchiaino di lievito chimico
sale
la scorza di un'arancia non trattata
zucchero q.b. per spolverizzare

Mettiamo la ricotta in un recipiente e rompiamola con una frusta, uniamo quindi gli albumi, la farina assieme al lievito, lo zucchero ed il pizzico di sale, amalgamiamo bene ed uniamo anche la scorza d'arancia.


A questo punto aggiungiamo i cranberry


Dopo aver amalgamato anche questi friggiamo in abbondante olio a piccole cucchiaiate, scoliamo su carta assorbente passiamole nello zucchero semolato e gustiamocele ... calde tiepide .... sono buone sempre!!!!!


Con questa ricetta partecipo al contest di L'Ennesimo Blog di Cucina, CRE-AZIONI IN CUCINA, di febbraio

martedì 5 febbraio 2013

.... E' CARNEVALE E ......


Frittelle di arance





1 arancia biologica
50 g di farina 0
un pizzico di lievito chimico
1 uovo
25 g di zucchero
1 cucchiaio e mezzo di rum
30 g di vino bianco 
un pizzico di sale

Dopo aver lavato ed asciugato bene l'arancia, tagliamo le estremità e poi tagliamola a fette, irroriamo con il rum e spolverizziamo con 10 g di zucchero.
Nel frattempo prepariamo la pastella, amalgamiamo la farina assieme a 15 g di zucchero, il lievito, ed il tuorlo, uniamo anche il vino a filo.
Montiamo a neve l'albume ed uniamo delicatamente al composto già preparato.
A questo punto facciamo scaldare in un tegame abbondante olio (io di arachidi), prendiamo una fetta di arancia alla volta, immergiamo nella pastella e friggiamolo, quando saranno di un bel colore dorato scoliamo su carta assorbente e una volta freddi (se riuscite a non mangiarli prima .... io non ce l'ho fatta ad aspettare ed il primo l'ho addentato quasi subito rischiando l'ustione) spolverizzate con lo zucchero a velo!!!! 
Questa golosa ricetta l'ho presa da Sale & Pepe
Buonissimi ....