domenica 26 dicembre 2010

.... SCUSATE IL RITARDO MA .....



.... ERO IMPEGNATA A FARE .....


QUINDI SOLO ORA VI DICO
BUON NATALE

La sera del 22 dicembre il piccolino che portavo in grembo mi ha colto di sorpresa ed ha deciso che voleva nascere con quasi due settimane di anticipo, così ho lasciato l'impasto dei panettoni in frigo e siamo corsi in ospedale, e quindi Giovedi 23 dicembre 2010 alle 08:30 un altro angioletto è caduto dal cielo ed è arrivato tra le mie braccia, è nato il mio piccolo Valentino!!!!
Per un po' forse sarò meno presente, ma cercherò di fare del mio meglio!!!!
A presto ed ancora...

TANTI AUGURI






lunedì 20 dicembre 2010

COSTICINE DI AGNELLO AL CACAO

COSTICINE DI AGNELLO AL CACAO



6 costicine di agnello
40 g di pane grattuggiato
20 g di nocciole tostate tritate
prezzemolo tritato
1 albume

PER LA SALSA:

30 g di soffritto
(sedano, carota, cipolla triati)
250 g di vino
10 g di zucchero
250 g di acqua


PER IL PURE' DI ZUCCA:

300 g di zucca mantovana
latte q.b.
20 g di parmigiano grattuggiato
sale e pepe

Iniziamo preparando la salsa, in una casseruola facciamo leggermente rosolare il soffritto, aggiungiamo quindi il vino e lasciamo una decina di minuti, mettiamo in un tritatutto e frulliamo bene, rimettiamo sul fuoco e facciamo restringere ancora un po'. Nel frattempo portiamo a bollore l'acqua con lo zucchero ed il cacao, uniamo quindi i due composti e teniamo da parte.

Prepariamo ora le costicine privandole di un po' del grasso che generalmente hanno, passiamole nell'albume e poi in un composto fatto unendo le nocciole tritate, il pane grattuggiato ed il prezzemolo, teniamo da parte anch'esse.

Prepariamo quindi il purè di zucca, facciamo lessare la zucca (preferibilmente a vapore), passiamola nello schiacciapatate, amalgamiamola quindi al parmigiano grattuggiato un pizzico di sale e di pepe, quindi tanto latte quanto basta a renderlo della consistenza giusta, questo dipende dalla qualità di zucca che avrete scelto, come sempre io prediligo quella mantovana, è la più povera di acqua ed ha un sapore tutto suo che non saprei proprio come descriverlo.

Adesso abbiamo due opzione per la cottura delle costicine, o le facciamo in padella con un po' di olio facendole dorare per un paio di minuti per lato (se ci piacciono un po' al sangue), oppure le mettiamo in forno caldo a 200° per un quarto d'ora circa facendole dorare sotto il grill negli ultimi minuti.

Impiattiamo quindi le nostre costicine, irroriamole con un po' di salsa al cacao calda ed accompagnamo con il purè di zucca ..... e ...... buon appetito!!!!!



Anche questa ricetta partecipa per la categoria secondo piatto a:







domenica 19 dicembre 2010

BICCHIERINO BICOLORE



CREMA DI BROCCOLI E ZUCCA AI GAMBERI NEI BICCHIERINI





INGREDIENTI PER 6 PICCOLI BICCHIERINI

200 g di zucca mantovana
120 g di broccoli lessati
100 g di brodo di pollo
12 code di gambero
sale e pepe
olio e.v.o.

Lessiamo solo 130 g di zucca, possibilmente a vapore, la restante la tagliamo a piccoli tocchetti e la facciamo saltare in padella in un filo di olio, dobbiamo farla arrostire come quando facciamo le patate, tagliamo anche 6 code di gambero a pezzetti e quando la zucca sarà quasi cotta, (una decina di minuti) aggiungiamo i gamberi tagliati e concludiamo la cottura aggiustando naturalmente di sale e di pepe.

Frulliamo quindi separatamente la zucca lessata con 50 g di brodo e i broccoletti lessati con i restanti 50 g di brodo, saliamo e pepiamo entrambi i composti.

A questo punto punto facciamo saltare in padella anche le code di gambero intere e procediamo alla composizione del bicchierino, mettiamo sotto uno strato di crema di broccoli, poi uno di crema di zucca, sopra un cucchiaio della nostra dadolata di zucca e gamberi e decoriamo con una coda di gambero intera, una macinata di pepe, se vogliamo un filo di buon olio e.v.o. e serviamo, se riusciamo a servire caldo direi che ne acquista in bontà!





Questo piatto l'ho ideato per partecipare a:


BISCOTTINI NATALIZI


CROCCANTI EVERGREEN MATCHA E CASTAGNE

Questa buona e particolare ricetta l'ho presa da"White Dark Milk Chocolate", era da tanto tempo che volevo provare a fare qualcosa con il tè verde matcha e così ho preso quest'occasione al volo, ecco la loro ricetta:

150 gr di farina
80 gr di castagne bollite
100 gr di zucchero a velo
180 gr di burro
3 tuorli
2 cucchiaini di tè verde matcha

Lavoriamo il burro con lo zucchero a velo fino a quando diventa spumoso; nel frattempo schiacciamo le castagne lesse ed amalgamiamole alla farina ed al tè matcha, il composto dovrà essere uniforme anche se tenderà a rimanere farinoso, versiamolo quindi sul burro montato aggiungendo anche i tuorli. Qiuando avremo ottenuto una pasta bella liscia avvolgiamo nella pellicola e mettiamo in frigo per mezz'ora.
A questo punto tiriamo la pasta e formiamo i nostri biscotti, passiamo i bordi nello zucchero semolato e cuociamo a 180° per un quarto d'ora circa, teniamo d'occhio che non prendano troppo colore. Io poi li ho decorati con la ghiaccia di zucchero per renderli più natalizi.


Quindi colgo l'occasione e partecipo a:



venerdì 17 dicembre 2010

...FUORI E' TUTTO BIANCO .... E DENTRO .....








RISO VENERE ALLA ZUCCA CON ROSA DI SALMONE




Ingredienti:

30 g di porro
140 g di zucca mantovana
150 g di riso venere
1 litro circa di brodo
carpaccio di salmone
formaggio cremoso tipo philadelphia

Affettiamo sottilmente il porro e prepariamo anche la zucca tagliandola a piccoli pezzi, facciamo soffriggere il porro in un filo di olio e.v.o. e poi aggiungiamo la zucca, lasciamo rosolare un paio di minuti e poi aggiungiamo il riso, facciamo tostare alcuni secondi e poi sfumiamo con un po'di vino bianco, quando questo si sarà asciugato copriamo con quasi tutto il brodo e lasciamo cucinare lentamente, il riso venere sta molto tempo a cucinare rispetto al riso normale, quindi facciamolo andare lentamente rigirandolo di tanto in tanto verificando se c'è la necessità di aggiungere ancora brodo.
Nel frattempo prepariamo le rose: prendiamo le fettine di salmone, spalmiamole con un po' di philadelphia e avvolgiamole su se stesse formando una rosa.
Quando il riso è pronto impiattiamo e mettiamo al centro la rosa di salmone e portiamo quindi in tavola ...... buon appetito!!!!



Colgo l'invito di Farina, lievito e fantasia e partecipo a questo bellissimo contest nella categoria risotti:

mercoledì 15 dicembre 2010

... E ADESSO UN SECONDO FINGER FOOD !!!




POLENTINA MORBIDA CON COTECHINO E VERZE STUFATE



Ecco anche un secondo da mangiare in piedi, una cosa molto semplice ma di cui molti sono ghiotti.

1 verza
1 cotechino
farina per polenta

Iniziamo tagliando la verza a striscioline, laviamola e facciamola stufare con un filo d'olio in un tegame coperta per un'oretta o anche più, comunque fino a quando sarà ben tenera regolando ovviamente di sale e di pepe. Prepariamo anche la polenta, io prediligo quella con un po' di farina di grano saraceno, è molto più saporita ed ha un buonissimo sapore caratteristico, per la quantità io vado sempre a occhio, inoltre dipende dalla grandezza dei bicchierini, vasetti o cocottine che useremo. Per quanto riguarda il cotechino possiamo cucinarlo nella pentola a pressione per 25 minuti da quando inizia a fischiare.
Non ci resta altro da fare che preparare e servire, mettiamo un po' di polenta, un cucchiaino di verze stufate ed infine una fettina di cotechino ..... e ..... pronti per essere serviti!!!
Buon appetito a tutti!!!!


Ed anche questo mi sembra adatto a:

.... CI VUOLE PROPRIO UNA ZUPPETTA CALDA ...







MINI ZUPPIERE DI PATATE E PORRO
con lenticchie rosse
e crema al salmone



500 g di patate
90 g di porro
1 l di brodo di pollo
sale e pepe
150 g di lenticchie rosse decorticate

Speliamo e laviamo le patate e tagliamole quindi a pezzetti; puliamo anche il porro e tagliamolo a rondelle, mettiamo in una pentola il tutto ed irroriamo con il brodo, mettiamo sul fuoco e lasciamo sobollire per 3/4 d'ora circa, frulliamo quindi tutto con un mixer ad immersione e regoliamo di sale e di pepe. Prepariamo quindi le lenticchie, quelle che ho usato io sono piccole e rosse, io le ho fatte bollire per 10 minuti circa e poi le ho fatte saltare in padella con del rosmarino regolandole di sale e di pepe.
A questo punto prepariamo i cucchiaini di sfoglia, si può usare quella pronta oppure QUESTA; tagliamo le formine a forma di cucchiaino spolverizziamo con del pane grattuggiato e mettiamo in forno a 220° fino a doratura.
Per la salsina al salmone ci servirà:

salmone affumicato
formaggio cremoso tipo philadelphia

Le quantità di questi due ingredienti dipendono dai gusti, regoliamoci in base a quanto vogliamo che sia forte il sapore di salmone, comunque frulliamo bene il salomone e poi man mano aggiungiamo il formaggio cremoso a nostro piacimento. Quando i cucchiaini sono pronti facciamo un ciuffetto su ognuno di essi, versiamo la zuppetta nelle piccole cocotte, mettiamo al centro un cucchiaino di lenticchie un filo d'olio ed una macinata di pepe ed infine decoriamo appoggiando sopra il cucchiaino (meglio se ancora caldo).



Questa ricetta partecipa a:

.. ed inoltre ...


martedì 14 dicembre 2010

PICCOLE BAVARESI AL MASCARPONE







PICCOLE BAVARESI AL MASCARPONE



Un dolcetto piccolo piccolo per concludere il pranzo di Natale, un goloso finger food da divorare tutto in un boccone prima di una fetta di buon panettone ... o di pandoro (dipende dai gusti ..... magari entrambi!!) meglio se fatti in casa .... perchè secondo me in questo giorno non possiamo rinunciare a questi buonissimi dolce lievitati. I fiocchi di neve e le decorazioni sulle zollette di zucchero le ho realizzate naturalmente con stampini, coloranti e pasta di zucchero della Decora. Ecco quindi i dolcetti di oggi:

Per la pasta frolla al cacao:

100 g di burro morbido
80 g di zucchero a velo
1 uovo
220 g di farina
80 g di cacao amaro
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito in polvere
un po' di vaniglia
2 cucchiaini di scorza di limone grattuggiata

Il procedimento è lo stesso dell'altra pasta frolla: montiamo bene il burro con lo zucchero, poi aggiungiamo l'uovo e quando sarà ben amalgamato aggiungiamo un po' alla volta la farina con il cacao ed il lievito, infine gli aromi ed il pizzico di sale. Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo raffreddare in frigo per un'oretta almeno. A questo punto con uno stampino tondo possiamo tagliare i biscotti, la grandezza dovrà basarsi su quella degli stampini che useremo per le bavaresi.

Per le bavaresi al mascarpone:

prima di tutto ci serve la

BASE PASTORIZZATA PER CREME FREDDE che trovate QUI

in seguito

180 g di mascarpone
180 g di panna montata
6 g di colla di pesce


Iniziamo quindi a preparere la crema: mettiamo a bagno la colla di pesce, scaldiamo una piccola parte di base per creme nel microonde e uniamolo alla colla di pesce fatta precedentemente ammollare e sciogliere, a questo punto possiamo amalgamare al resto della base per creme, uniamo quindi delicatamente a questa massa il mascarpone e delicatamente la panna montata. La crema a questo punto è pronta e possiamo versarla negli stampini (io uso quelli in silicone così si staccheranno più facilmente) per poi metterli in congelatore.

Quando i dolcetti saranno ben freddi possiamo sformarli e posizionarli sui biscotti, spolverizziamo poi con del cacao amaro e se vogliamo possiamo amalgamare ad esso un po' di polvere di caffè.
Questo piccolo finger food è molto pratico perchè possiamo tenerne sempre una piccola scorta pronta in congelatore per ogni eventualità!!






Anche con questo dolcetto partecipo nella categoria dolci al contest



lunedì 13 dicembre 2010

FINGER FOOD .... SALATINO



PICCOLE TORTINE BROCCOLETTI E SPECK




Può sembrare un po' banale ma la friabilità della pasta sfoglia secondo me conquista la gran parte delle persone, specialmente negli aperitivi quando il languorino è più forte, per questo ho pensato che un bocconcino così sarebbe adatto ad un finger food di Natale, voi che ne dite?
Eccolo qui:


INGREDIENTI:

Per la pasta sfoglia al philadelphia:

250 g di farina 00
150 g di burro morbido
250 g di formaggio spalmabile
2 bei pizzichi di sale

Io ho fatto questa buonissima pasta sfoglia (di Profumo di lievito), ma ovviamente si può usare anche quella pronta.
Il procedimento non potrebbe essere più veloce, dobbiamo amalgamare tutto fino ad ottenere una moltitudine di briciole, a questo punto dobbiamo avvolgere le nostre "briciole" nella carta pellicola e cercando di compattarle un pochino dobbiamo formare un rettangolo spesso 1 cm circa con un lato lungo il doppio dell'altro.Mettiamo in frigo fino al giorno dopo.
Passato questo tempo tiriamo fuori dal frigo, tiriamo la pasta allungandola dal lato più lungo, pieghiamola quindi in tre in questo modo:

Dobbiamo ripetere quindi questo procedimento 3 volte, a questo punto la pasta sarà più omogenea e possiamo quindi tagliare con il coppapasta delle formine tonde, la grandezza dipende dagli stampi che useremo, io ho usato quelle dei minimuffin, andranno ovviamente tagliate leggermente più grandi per contenere il ripieno, che sarà composto da:




Con questo piccolo antipasto partecipo al Contest:


venerdì 10 dicembre 2010

LA CASETTA DI BABBO NATALE






CASETTA DI PANPEPATO

380 g di farina
150 g di zucchero di canna
50 g di zucchero
130 g di burro
40 g di uova
20 g di latte
un pizzico di sale
un cucchiaino di cannella
un cucchiaino di spezie per panpepato

Montiamo bene il burro con i due tipi di zucchero il sale e le spezie, quando il composto sarà bello chiaro aggiungiamo le uova ed il latte, per ultimo farina e lievito. Mettiamo nello stampo ed inforniamo a 170° per 20 minuti o fino a quando inizierà a prendere colore.
Quando le varie parti si saranno raffreddate possiamo toglierle dallo stampo ed "incollarle" tra di loro con del cioccolato fuso o della ghiaccia di zucchero.
Per fare la casetta così come la vedete ci vuole uno stampo apposito, ma usando un po' di fantasia potete crearvi le varie parti da soli, quando non avevo lo stampo avevo provato ed era venuta abbastanza bene.

giovedì 9 dicembre 2010

NATALE E PASTA DI ZUCCHERO

FIOCCHI DI NEVE ... BACCHE ROSSE ... ALBERELLI



Oggi niente ricette ... solo qualche idea per i regalini di Natale fatti in casa, le idee le ho prese un po' in giro per i blog, per fare l'alberello ho seguito le istruzioni di Muccasbronza ed ho usato i prodotti che mi ha gentilmente inviato la DECORA. Il fiocco di neve fatto appunto con lo stampino DECORA è veramente bellissimo, in foto non rende come a vederlo dal vero, comunque per ora ho solo provato, vedrò al più presto di creare qualcosa di più!!!
Buona serata .....





martedì 7 dicembre 2010

COME LI POSSO CHIAMARE?



Dunque .... non sono cioccolatini .... non sono un vero e proprio dolce .... forse ... o anche sì! Come li chiamiamo?

DELIZIE ALLE CASTAGNE GLASSATE


INGREDIENTI PER UNA DECINA DI DOLCETTI CIRCA:

40 g di castagne bollite
2 cucchiai di acqua
30 g di zucchero
130 g di panna fresca
60 g di cioccolato fondente

Facciamo fondere il cioccolato e temperiamolo (se non vi ricordate andate QUI), mettiamo negli stampini a forma di tavoletta di cioccolato o se non ce l'abbiamo su un foglio di carta forno spalmiamo il cioccolato in sfogliette dando la forma che preferiamo e lasciamo che si rapprenda, nel frattempo prepariamo l'interno.
Speliamo le castagne bollite e rompiamole a pezzetti, in un pentolino mettiamo l'acqua e lo zucchero e mettiamo sul fuoco, quando lo zucchero sarà sciolto aggiungiamo le castagne e lasciamole a fuoco molto basso fino a quando lo sciroppo non si sarà ascugato quasi del tutto, poi mettiamole su della carta forno e facciamole raffreddare.
Montiamo la panna con poco zucchero.
Prendiamo quindi le nostre tavolette di cioccolato e con una sacca da pasticcere facciamo dei ciuffetti per coprire tutta la superficie, posizioniamo al centro qualche pezzetto di castagna glassata ancora un po' di panna e copriamo con un'altra tavoletta di cioccolato, sopra se vogliamo possiamo fare ancora un ciufetto di panna e decorare con un pezzetto di castagna. Cosa ne dite può essere sfizioso?









Partecipo a:


Visto che ci sono le castagne e sono appena in tempo parteciperei a questa bella raccolta: