martedì 30 novembre 2010

... GOLOSI FUNGHETTI ...


FUNGHETTI DI FROLLA E MERINGA

Ingredienti semplici per un dolcetto che evoca in me tanti bei ricordi:

Per la pasta frolla:
100 g di burro morbido
80 g di zucchero a velo
1 uovo
300 g di farina
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito in polvere
un po' di vaniglia
2 cucchiaini di scorza di limone grattuggiata

Montiamo bene il burro con lo zucchero, poi aggiungiamo l'uovo e quando sarà ben amalgamato aggiungiamo un po' alla volta la farina con il lievito ed infine gli aromi ed il pizzico di sale. Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo raffreddare in frigo per un'oretta almeno.


Per le meringhe:
120 g di albumi
230 g di zucchero

Mettiamo nella planetaria gli albumi ed avviamo, mentre iniziano a montare iniziamo a versare lo zucchero a pioggia e lasciamo andare fino a quando non saranno montati a neve fermissima. Formiamo sulla placca del forno, aiutandoci con una sacca da pasticcere, le parti dei nostri funghetti, i gambi facendo degli spuntoni alti un paio di centimetri che appiattiremo leggermente con un dito inumidito, ed i cappellini facendo semplicemente delle formine tonde.
Facciamo cuocere in forno caldo a 80 ° circa fino quando non si saranno asciugate bene, il tempo è un po' relativo, dipende dalla grandezza delle meringhe ed anche dal forno, comunque stanno molto molto tempo.

Per la crema:
panna fresca da montare
cacao
Zucchero

La crema che io ci metto non potrebbe essere più semplice perchè è solamente della panna montata un po' zuccherata a cui alla fine aggiungo del buon cacao amalgamando delicatamente, qui non saprei dirvi le quantità perchè vado sempre a occhio, anzi ad assaggio!!!!!

Quindi, per concludere: prendiamo la pasta frolla, tiriamola ad uno spessore di 5 mm circa e con il coppapasta tondo tagliamo le nostre basi per le tartellette che metteremo a cuocere negli stampi per minimuffin imburrati ed infarinati; inforniamo per una decina di minuti abbondanti tenendo d'occhio, quando iniziano a prendere colore sono pronti. Spennelliamo le nostre tartellette con del cioccolato fuso e lasciamo che si raffreddino, nel frattempo uniamo le parti dei nostri funghetti spennellando la parte inferiore dei cappellini di cioccolato fuso ed attaccandoci il gambetto. Ora con una sacca da pasticcere riempiamo le tartellette con un po' di crema, posizioniamoci un funghetto e spolverizziamo con del cacao amaro.
Un consiglio che vi posso dare è quello di preparare in anticipo le meringhe, tanto quelle chiuse in una scatola di latta durano un sacco di tempo.

Dei dolcetti simili a questi li mangiavo quando ero piccola ed andavo con i miei genitori in vacanza a Clusone,paese dove è nata la mia nonna paterna, si trova vicino a Bergamo ed è circondato da monti, passavamo là le nostre vacanze a casa di una zia ed io ho dei ricordi veramente bellissimi di quegli anni, sarebbe veramente stupendo poter rivivere anche solo un giorno di quelli che si passava là. Comunque, siccome nella mia famiglia sono tutti dei gran golosoni e là c'erano molte pasticcerie .... non vi dico che scorpacciate, croissant ... krapfen e veneziane a colazione e poi durante il giorno ogni momento era buono per andare nella pasticceria di fiducia a mangiare un funghetto, ancora adesso queando vado là non vedo l'ora di mangiarmene uno!!!! Così appena ho imparato a muovermi tra i fornelli una delle prime cose che ho provato a riprodurre sono stati questi .... che ovviamente non sarranno mai come gli originali, però mi fanno pensare a quei giorni tanto felici e spensierati. Adesso che ho fatto un tuffo nel passato e mi è venuta un po' di nostalgia vi lascio un saluto ed il banner di questo bel Contest organizzato da "Basilico, malva & cerfoglio", spero la ricetta possa andare bene.


venerdì 26 novembre 2010

MA DOVE SONO LE MELE?







TORTINE SFIZIOSE ALLE MELE E CIOCCOLATO

Cosa dobbiamo fare perchè i bambini mangino un po' di frutta?????? Metterla nei dolci in modo che non si veda!!!!!!!! Così ho fatto queste tortine che sono state gradite, una croccante pasta frolla ripiena di mele, ma che fare perchè le mele non si vedano? Colorarle un po' con del buon cioccolato fondente!!!! Così le ha mangiate anche la mia bimba!!!

Dunque dunque, prepariamo quindi la pasta frolla:

100 g di burro morbido
80 g di zucchero a velo
1 uovo
300 g di farina
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito in polvere
2 cucchiaini di scorza di limone grattuggiata

Montiamo bene il burro con lo zucchero, poi aggiungiamo l'uovo e quando sarà ben amalgamato aggiungiamo un po' alla volta la farina con il lievito, la scorza ed il pizzico di sale. Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo raffreddare in frigo per un'oretta almeno.
Adesso quindi possiamo procedere con il ripieno, ci servirà:

250 g di mele mature
90 g di zucchero
120 g di buon cioccolato fondente


Sbucciamo le mele e tagliamole a piccoli pezzetti, mettiamole in un tegame assieme allo zucchero e facciamo cuocere fino a quando saranno diventate molto morbide, aggiungiamo ora la cioccolata a pezzi, togliamo dal fuoco e lasciamo raffreddare.

Togliamo la pasta dal frigo e tiriamo una sfoglia di 5 mm circa, con un coppapasta tagliamo dei dischetti (grandi in base agli stampi che avete scelto) e mettiamoli negli stampini, ovviamente dovranno avere anche un bordo, lasciamo da parte un po' di pasta che ci servirà per coprire le crostatine. Ora mettiamo un po' di ripieno di mele in ogni tortina; alla pasta frolla avanzata dovremmo aggiungere un ingrediente (se voltete naturalmente, io l'ho aggiunto perchè piacciono molto alla mia bimba) cioè:

una manciata di noci tritate
un cucchiaio di cacao amaro

Queste noci renderanno un po' più secca la pasta così non faremo altro che sbriciolarne un po' sopra ad ogni crostatina per coprire un po' il ripieno.
Inforniamo in forno già caldo a 180° per una ventina di minuti, stiamo attente a quando inizieranno a prendere colore!
.... il gioco è fatto la mia bimba ha mangiato le mele senza accorgersi!!!!!
Per non parlare poi di noi grandi .... un cuore cremoso e cioccolatoso racchiuso da una frolla croccante .... cosa c'è di meglio di una coccola così!!!!!!



Con questa crostatina parteciperei a:



giovedì 25 novembre 2010

... CHE BELLO ... CHE BELLO ... CHE BELLO ...



E' iniziata la mia collaborazione con DECORA!!!!!


Un grande ringraziamento per la loro disponibilità e per i prodotti che mi hanno mandato da provare, non vedo l'ora di mettermi all'opera e provare qualche nuovo esperimento.
A presto .... andate a sbirciare qui sotto quante cose belle e buone ci sono:





mercoledì 24 novembre 2010

PANCAKE .... SALATI

PANCAKE SALATI AL GRANO SARACENO


INGREDIENTI:

70 g di farina
70 g di farina di grano saraceno
1 cucchiaino di lievito per torte salate
180 g di latte
1 cucchiaio di burro fuso
1 uovo


Mettiamo in una ciotola l'uovo, il latte ed il burro fuso, lavoriamo energicamente; in un altro recipiente amalgamiamo tutti gli ingredienti secchi, uniamo i due composti in un solo colpo mescolando il meno possibile. Facciamo scaldare una pentola antiaderente, ungiamola e versiamo un po' di composto nella pentola e dopo un paio di minuti giriamo il pancake con una spatola in modo da non rovinarlo, terminiamo quindi la cotture ancora per un paio di minuti. Se vogliamo possiamo tenerli in caldo nel forno appena caldo fino a quando non li abbiamo cotti tutti. Sono molto buoni accompagnati con delle code di gambero, con delle uova di salmone e semplicemente della maionese o della CREMA PASTICCERA SALATA che potete trovare qui.
Si possono anche preparare in anticipo e far scaldare in padella all'ultimo in modo che la crosticina torni un po croccantina.

Questa ricetta partecipa alla raccolta di "Note di cioccolato":

TORTA TITTI SEMPLICE ... BUONISSIMA ... SOFFICISSIMA

TORTA SOFFICE


Pochi giorni fa è stato il compleanno della mia bimba e mi serviva un dolce non impegnativo e soprattutto buono anche senza creme per portare all'asilo, così mi sono messa a girare tra i blog per trovare la ricetta giusta e direi che l'ho trovata, una torta semplice e buonissima molto gradita anche dal mio angioletto che non finiva più di chiedermi ancora un pezzettino .... lei che di solito se non è di cioccolata .......
Comunque ho preso spunto da una rietta trovata su Tempodicottura, eccola qui:

6 uova
240 g di zucchero
150 g di olio
160 g di acqua
400 g di farina
1 bustina di lievito per dolci

Montiamo i tuorli con metà dello zucchero fino a quando non sono belli spumosi, uniamo poi l'olio e dopo che si è amalgamato bene aggiungiamo l'acqua, lasciamo montare ancora un po', poi a mano aggiungiamo la farina setacciata con il lievito. In un altro recipiente montiamo a neve ben ferma gli albumi con il restante zucchero, uniamo quindi i due composti mescolando delicatamente. Mettiamo in forno caldo a 180° per quaranta minuti circa, facciamo sempre la prova stecchino, quando è pronta apriamo la porta del forno e lasciamo qualche minuto ancora, poi possiamo estrarla.
Con queste quantità mi è venuta una torta a forma di Titti (quella della foto) e 24 piccoli muffin (che ho lasciato nel forno 10 minuti circa).

La glassa per ricoprire Titti l'ho fatta semplicemente con lo zucchero a velocamalgamato a un po' di acqua e i coloranti diversi per le varie parti.

Questa è veramente una torta velocissima e buona, la prossima volta proverò a metterci qualche mela o un po' di gocce di cioccolata, sicuramente sarà ancora più golosa!!!
Buona serata.....



lunedì 22 novembre 2010

UN INSOLITO ANTIPASTO








Un po' di tempo fa ho ricevuto una email che mi ha fatto veramente piacere, si tratta di un' iniziativa proposta dalla "Loison pasticceri" che hanno chiamato "L'insolito panettone" ; hanno creato un blog dove verranno pubblicate delle ricette che abbiano tra gli ingredienti il panettone, possono essere sia dolci sia salate, così dopo aver messo in moto la fantasia finalmente oggi ho fatto il primo esperimento, e ve lo propongo subito:

PRALINA DI PANETTONE ALLO SPECK


Gli ingredienti sono pochi e semplici, il risultato però è stato veramente inaspettato, queste piccole praline da servire come antipasto o per un buffet da aperitivo sono davvero buone, ecco come le ho preparate:

175 g di panettone (naturalmente meglio se é Loison)
250 g di formaggio cremoso
8 fette di speck tagliate a metà o 16 piccole fette
sale e pepe

Prima di tutto prendiamo un recipiente e sbricioliamo bene il panettone, amalgamiamo bene il formaggio cremoso, aggiungiamo quindi un pizzico di sale e di pepe. Mettiamo in frigo per un po' in modo che il composto si raffreddi bene.
Trascorsa una mezz'ora circa formiamo delle palline e ricopriamole con lo speck, facciamo scaldare sul fuoco una pentola antiaderente e versiamoci quindi le praline, facciamole abbrustolire scuotendo la padella di tanto in tanto in modo che diventino croccanti tutt'attorno.
Ora non ci resta che servile.




Queta ricetta l'ho creata per:


venerdì 19 novembre 2010

PRIME PROVE PER IL MENU DI NATALE





FILETTO DI MANZO ALLA ZUCCA IN CROSTA DI PANE



Ecco cosa ci serve:

Per la crosta di pane:
75 g farina 0
50 g di acqua
1 bustina di lievito di birra leofilizzato
1 cucchiaino di zucchero

175 g di farina 0
40 g olio
20 g di acqua
1 uova
un bel pizzivo di sale

Per il filetto
450 g di filetto di manzo (tutto in un pezzo)
350 g di zucca (preferibilmente quella mantovana)
una decina di castagne bollite
100 g di speck


Per il contorno
350 g di zucca tagliata a cubetti
mezzo cavolo romano
50 g di speck
una decina di olive taggiasche

Iniziamo quindi preparando la pasta per la crosta di pane: lavoriamo bene 75 g di farina con 50 g di acqua il lievito e lo zucchero, a questo punto lasciamo lievitare per circa un ora. Trascorso tale tempo aggiungiamo la farina e l'acqua, poi l'uovo, quando anche questo si sarà amalgamato aggiungiamo l'olio e per ultimo il sale. Lasciamo lievitare al caldo per un'oretta ancora, fino al raddoppio.

Prepariamo ora il filetto, cuciniamo a vapore la zucca e nel frattempo apriamo il filetto in modo da poterlo poi arrotolare, una volta che la zucca è cotta (se è della qualità mantovana non avrà rilasciato acqua) basterà schiacciarla semplicemente con una forchetta, aggiungiamo quindi le castagne fatte a pezzi e un pizzico di sale e pepe.
Prendiamo a questo punto il filetto aperto, saliamo pepiamo e distribuiamo il nostro composto di zucca, arrotoliamolo bene su se stesso, saliamo e pepiamo e facciamolo rosolare in padella con un filo d'olio, se facciamo attenzione non servirà legarlo così in seguito ci sarà più pratico. Lasciamolo quindi raffreddare.


Nel frattempo ppossiamo tagliare a cubetti la rimanete zucca e la facciamo rosolare in padella, proprio come si fa con le patate, aggiungiamo poi una decina di olive taggiasche e lo speck spezzettato; possiamo anche cucinare a vapore il cavolo romano.

Quando la carne si sarà raffreddata ricopriamola con le fette di speck ed avvolgiamola nella pasta lievitata, lasciamola ancora ferma in luogo caldo per un'altra oretta.



Scaldiamo il forno a 180°, spennelliamo con un composto fatto con tuorlo e panna nelle stesse quantità ed inforniamo per 30 minuti.

Serviamo il nostro piatto accompagnato con i broccoletti fatti gratinare con un po' di parmigiano e la zucca spadellata.




Con questa ricetta partecipo al contest di Menta Piperita & co.



Cosa ne dite, può andare? A noi è piaciuto molto, un abbinamento particolare ma molto buono.


mercoledì 17 novembre 2010

UN DOLCETTO SUPER VELOCE CHE PIU' SEMPLICE NON SI PUO'





CIOCCOLATINI DI RISO SOFFIATO

Dunque, cosa ci serve?

Cioccolata, quella che preferiamo, io per non sbagliarmi ne ho fatti un po' con la CIOCCOLATA FONDENTE, un po' con la CIOCCOLATA AL LATTE ed un po' con LA CIOCCOLATA BIANCA e poi del RISO SOFFIATO o, come ho fatto io, dei CEREALI RICE KRISPIES.
Facciamo sciogliere la cioccolata e poi iniziamo ad aggiungere i cereali fino a quando avremo un composto formato dai cereali ricoperti senza che ci sia troppa cioccolata ma stando attenti che possano rimanere uniti, in una teglia ricoperta di carta forno formiamo quindi dei mucchietti e lasciamo che si solidifichino . . . . . se ne avranno il tempo!!!!! Questi semplicissimi dolcetti sono veramente sfiziosi, sia per i grandi che per i piccini, e poi si sta un momento a farli!

Partecipo a:

lunedì 15 novembre 2010

BISCOTTO CHARLOTTE AL CACAO





Questi biscotti, come quelli semplici senza cacao, sono multiuso, mentre sono in forno si sprigiona un profumo incredibile di cacao e sono buoni da mangiare così come sono oppure farciti con una buona crema o semplicemente della panna montata. Ecco gli ingredienti per un centinaio di biscotti:
BISCOTTO CHARLOTTE AL CACAO

210 g di albumi
150 g di tuorli
150 g di zucchero
45 g di cacao
150 g di farina

Sbattiamo bene i tuorli fino a quando saranno belli gonfi, in un'altra ciotola montiamo a neve gli albumi con lo zucchero; ora dobbiamo amalgamare tuorli, albumi e la farina setacciata assieme al cacao mescolando delicatamente dall'alto verso il basso. Aiutandoci con una sacca da pasticceria formiamo i nostri biscotti su della carta da forno, una spolverata di zucchero a velo e cuociamo a 180° per 8 minuti, togliamo dal forno e lasciamo raffreddare.
Possiamo quindi farne l'uso che vogliamo, secondo me viene buono anche un tiramisù al cioccolato!!


giovedì 11 novembre 2010

ECCO L'ESPERIMENTO DI OGGI





Finalmente ho trovato ed ho comprato on line i coloranti in gel, ed oggi mi sono arrivati, per ora ho fatto solo un piccolo esperimento, lascio giudicare a voi, io sono abbastanza contenta ..... ma ce n'è di strada da fare!!!!!!!

PICCOLE TORTINE DI FROLLA AL LAMPONE

Ho usato questa PASTA FROLLA ed ho fatto dei biscottini tondi di varie misure, li ho poi uniti tra loro con una GLASSA fatta con dello zucchero a velo, qualche goccia di sciroppo di lampone ed un po' di acqua, giusto la quantità che serve per avere un composto abbastanza denso, ho colorato poi il marshmallows fondant con i coloranti in gel ed ho fatto queste roselline. Avevo visto delle tortine simili sul blog di Muccasbronza e mi ero ripromessa di provare al più presto!!!


martedì 9 novembre 2010

REGALINI ... REGALINI ...







CREMA DI NOCCIOLE E CIOCCOLATA
PER I REGALINI DI NATALE
Volevo riuscire a fare le prove dei regalini di quest'anno, ma non ce l'ho fatta, così ho deciso di partecipare a questo Contest con quelli dell'anno scorso, erano composti da una CREMINA DI NOCCIOLE E CIOCCOLATO accompagnata da CUCCHIAINI DI FROLLA da inzupparci dentro e dei CIOCCOLATINI RIPIENI DI CREMA AL RUM; come decorazione c'era un angioletto che avevo confezionato con del panno bianco, filo dorato e le testoline fatte con le apposite mezze sfere di legno, con un po' di manualità è tutto molto semplice.

INGREDIENTI PER LA CREMA:

270 g di nocciole
270 g di olio di riso
50 g di burro di cacao
120g di buon cacao
250 g di buon cioccolato fondente

Prima di tutto facciamo tostare le nocciole in forno fino a quando assumono un bel colore dorato, mettiamole in un frullatore e lasciamole andare, dobbiamo quasi dimenticarci di loro, otterremo così una pasta di nocciole che sarà molto liquida perchè le nocciole rilasceranno il loro olio e sicuramente a forza di frullare sarà molto calda, trasferiamo il tutto in un bagnomaria ed aggiungiamo il cioccolato fondente, il burro di cacao ed il cacao, amalgamiamo bene ed aggiungiamo per ultimo l'olio di riso, se vogliamo emulsioniamo un po' con il mixer ad immersione. La cremina così è pronta e possiamo versarla nei vasetti che abbiamo scelto, sarà molto liquida ma raffreddandosi e con il passare delle ore diventerà della consistenza giusta.

INGREDIENTI PER I CUCCHIAINI DI FROLLA

100 g di burro morbido
80 g di zucchero a velo
1 uovo
300 g di farina
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito in polvere
1 cucchiaino di spezie per pan pepato
un po' di vaniglia

Montiamo bene il burro con lo zucchero, poi aggiungiamo l'uovo e quando sarà ben amalgamato aggiungiamo un po' alla volta la farina con il lievito ed infine gli aromi ed il pizzico di sale. Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo raffreddare in frigo per un'oretta almeno. Con il tagliapasta prepariamo i cucchiaini e mettiamoli in forno caldo a 180° per 15 minuti circa, dobbiamo stare attenti a quando prendono colore.


PER LA GANACHE FONDENTE AL RUM

100 g di panna liquida
200 g di cioccolata fondente
rum q.b.

Facciamo scaldare la panna e versiamo la cioccolata a pezzi, aggiungiamo quindi il rum (la quantità dipende da quanto forte vogliamo il sapore di liquore), amalgamiamo bene fino a quando la crema sarà liscia e lucida, lasciamo raffreddare e riempiamo quindi i gusci preparati precedentemente con il cioccolato temperato, chiudiamoli quindi con dell'altro cioccolato che dovrà sempre essere precedentemente temperato. Quando saranno ben solidificati togliamoli dagli stampini e prepariamo così i nostri regalini.

Per TEMPERARE IL CIOCCOLATO dobbiamo fare così: facciamo fondere a bagnomaria fino al raggiungimento di 45° / 50°, versiamo in un piano di marmo 3/4 del cioccolato e raffreddiamolo con l'aiuto di due spatole fino al raggiungimento dei 27° / 28°. Riamalgamiamo quindi le due parti, tutto assieme il nostro cioccolato dovrà avere raggiunto i 32° / 33°. In questo modo il cioccolato si staccherà con facilità dagli stampi e sarà bello lucido.

Vorrei quindi partecipare a questo contest:


venerdì 5 novembre 2010

CIOCCOLATO PER COCCOLARSI




Cosa c'è di meglio di qualcosa di cioccolatoso per rellegrare un po' queste giornate uggiose? Secondo me proprio niente, così oggi vi offro una bella fetta di questa golosa bavarese.

BAVARESE ALLA CIOCCOLATA CON CREMINO FONDENTE

INGREDIENTI:

Pan di spagna (QUI)
Basta dimezzare le quantità

Per il cremino fondente:

150 g di panna
25 g di latte
20 g di zucchero
4 g di colla di pesce ammollata
110 g di buon cioccolato fondente

Facciamo bollire panna, latte e zucchero, aggiungiamo la colla di pesce ammollata ed infine la cioccolata fondente, amalgamiamo molto bene il tutto e lasciamo raffeddare.

Per la bavarese:

90 g di tuorli
20 g di zucchero
100 g di cioccolata bianca
90 g di pasta di cacao (qui)
200 g di latte
10 g di colla di pesce ammollata
500 g di panna

Prepariamo la bavarese: montiamo molto bene i tuorli con lo zucchero e versiamoci poi sopra il latte bollente, lasciamo sul fuoco fino a quando raggiungeremo i 90°, uniamo quindi la cioccolata bianca e la colla di pesce, infine la pasta di cacao ed emulsioniamo bene magari con un mixer ad immersione; lasciamo quindi raffreddare e poi uniamo la panna già montata in precedenza. Mettiamo nello stampo che desideriamo, lasciamo rapprendere e poi versiamo il cremino. Concludiamo con un disco di pan di spagna bagnato con acqua e rum e mettiamo in congelatore.
Un paio d'ore prima che di consumarlo sformiamo, mettiamo sul piatto da portata e lasciamo fuori dal frigo ... io poi ho messo attorno un'altra strisciolina di pan di spagna per mettere il fiocco e .... buon appetito!!!!


Sul filo del rasoio partecipo a questa raccolta!!!!