giovedì 28 ottobre 2010

DITINI .... ZUCCHE ... E ... RAGNETTI





DOLCETTO O SCHERZETTO????? Io direi tutti e due cioè dei dolcetti scherzosi!!!
Come base ho usato la PASTA FROLLA AL CACAO che trovate qui e la PASTA FROLLA che trovate qui ..... e poi mi sono sbizzarrita un po' con la mia bimba!!!


........ I RAGNETTI ....



..... I DITINI ....


... E LE ZUCCHE ...


La glassa di copertura l'ho fatta aggiungendo a dello zucchero a velo un po' di acqua (fino a quando avrà la consistenza giusta) e dei coloranti alimentari.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta dedicata alla festa di Halloween di Pan di Panna


mercoledì 27 ottobre 2010

UN BLOG CANDY ... E UN'IDEA IN PIU'





Un blog che seguo molto spesso è "Dolci a go go", la sua ideatrice Imma è davvero molto brava devo dire che traggo spunto dalle sue idee specialmente quando devo fare un dolce decorato e voglio fare bella figura, così ho deciso (anche se all'ultimo minuto) di partecipare al suo BLOG CANDY. Vi lascio anche un'idea diversa per preparare QUESTE TORTINE, ho provato a farle anche sottoforma di panzerotti, il procedimento è lo stesso, solo che i dischetti di frolla invece di metterli negli stampini li ho chiusi a panzerotto, li ho spennellati con un po' di albume e cosparsi di granella di nocciole. Una volta freddi spolverizzati di zucchero a velo.




ANCORA RAVIOLI ... A MODO MIO ... CON LE MANDORLE





Mi sono accorta solo in questi giorni che a fine ottobre stanno giungendo al termine molti contest e raccolte, e ultimamente colta dalla pigrizia ho sempre rimandato i miei post così anche oggi parteciperò a quello lanciato da "La ginestra e il mare" che ha come tema le mandorle. La base di questa ricetta l'ho già pubblicata, ma la riporterò comunque per non farvi saltellare da un post all'altro:

RAVIOLI DOLCI CON CIOCCOLATO E MELE

Prima di tutto prepariamo la pasta frolla, io ho utilizzato questa:

100 g di burro morbido
80 g di zucchero a velo
1 uovo
300 g di farina
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito in polvere
un po' di vaniglia
2 cucchiaini di scorza di limone grattuggiata

Montiamo bene il burro con lo zucchero, poi aggiungiamo l'uovo e quando sarà ben amalgamato aggiungiamo un po' alla volta la farina con il lievito ed infine gli aromi ed il pizzico di sale. Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo raffreddare in frigo per un'oretta almeno.
Poi prepariamo l'interno che è composto da una crema fatta con le mele, la cioccolata ed una granella di mandorle tostate:
250 g di mele mature
120 g di zucchero
120 g di buon cioccolato fondente
50 g di uvetta ammollata
granella di mandorle tostate a piacere

Sbucciamo le mele e tagliamole a piccoli pezzetti, mettiamole in un tegame assieme allo zucchero e facciamo cuocere fino a quando saranno diventate molto morbide, aggiungiamo ora l'uvetta e la cioccolata a pezzi, quando quest'ultima si sarà sciolta aggiungiamo anche le mandorle tostate ridotte in granella, togliamo dal fuoco e lasciamo raffreddare.
Prepariamo quindi i dischetti di pasta frolla che dovrà avere lo spessore ci 5 mm circa, mettiamo un po' di ripieno, chiudiamo, spennelliamo con un po' di bianco d'uovo e spolverizziamo con dell'altra granella di mandorle.


Mettiamo in forno caldo a 190° per 20 minuti circa.
Una volta tiepidi possiamo spolverizzarli con dello zucchero a velo.

Ecco quindi il banner della raccolta:


martedì 26 ottobre 2010

NOCCIOLE ... CIOCCOLATO ... PERE ...






Eccomi pronta con questo dolcetto ideato apposta per un bel contest, con la friabilissima frolla cioccolatosa ripiena da un profumatissimo composto di pere e cioccolato con una nota di mascarpone per rendere ancora più goloso il tutto.

PICCOLE TORTINE CON PERE, CIOCCOLATA E NOCCIOLE






Prima di tutto prepariamo la frolla che dovrà riposare un po':

50 g di burro morbido
40 g di zucchero a velo
mezzo uovo
110 g di farina
40 g di cacao amaro
1 pizzico di sale
1 cucchiaini di lievito in polvere
un po' di vaniglia
1 cucchiaini di scorza di limone grattuggiata

Montiamo bene il burro con lo zucchero, poi aggiungiamo l'uovo e quando sarà ben amalgamato aggiungiamo un po' alla volta la farina con il cacao ed il lievito, infine gli aromi ed il pizzico di sale. Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo raffreddare in frigo per un'oretta almeno.

Nel frattempo prepariamo il composto di pere:

250 g di pere mature
120 g di zucchero
120 g di buon cioccolato fondente
1 cucchiaino di cannella in polvere

Sbucciamo le pere e tagliamole a piccoli pezzetti, mettiamole in un tegame assieme allo zucchero e facciamo cuocere fino a quando le pere saranno diventate molto morbide, aggiungiamo ora la cannella e la cioccolata a pezzi, quando quest'ultima si sarà sciolta togliamo dal fuoco e lasciamo raffreddare.



Ci sono ancora due ingredienti che dobbiamo preparare:

mascarpone
nocciole tostate e tritate

Ora togliamo la pasta frolla dal frigo e tiriamo una sfoglia di 5 mm circa, con un coppapasta tondo tagliamo dei dischetti che metteremo in stampini precedentemente imburrati ed infarinati, spalmiamo ora un cucchiaino di mascarpone e poi un cucchiaio del composto di pere.





Prendiamo ora la frolla rimanente e uniamo le nocciole tritate, sbricioliamo questa pasta frolla alle nocciole sopra alle nostre tortine ed inforniamo in forno già caldo a 190° per 20 minuti circa, togliamo dal forno e quando si saranno raffreddate (se ne avanzano) spolverizziamo di zucchero a velo.


Con queste crostatine vorrei partecipare a



Il contest a cui vorrei anche partecipare con queste tortine è questo:


ANCORA PASTA FROLLA FRIABILE, AL CACAO PERO'!!!!!

PASTA FROLLA FRIABILE AL CACAO


Ecco la versione al cacao della pasta frolla dell'altro giorno, non vi dico che profumo che regna in casa in questo momento, ho appena sfornato il primo esperimento ..... ben riuscito direi.


100 g di burro morbido
80 g di zucchero a velo
1 uovo
220 g di farina
80 g di cacao amaro
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito in polvere
un po' di vaniglia
2 cucchiaini di scorza di limone grattuggiata

Il procedimento è lo stesso dell'altra pasta frolla: montiamo bene il burro con lo zucchero, poi aggiungiamo l'uovo e quando sarà ben amalgamato aggiungiamo un po' alla volta la farina con il cacao ed il lievito, infine gli aromi ed il pizzico di sale. Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo raffreddare in frigo per un'oretta almeno. A questo punto possiamo utilizzarla come preferiamo, per fare una crostata, dei biscotti .... gnam ...

lunedì 25 ottobre 2010

STRUDEL ALLE MELE E MIRTILLI

Quando sono andata in vacanza tra le vivande che mi sono portate a casa c'erano anche dei golosissimi mirtilli, così avevo provato a fare questo strudel un po' diverso, ho usato una friabilissima pasta frolla ed ho aggiunto quei bei mirtilli, è venuto davvero molto buono così ho deciso di pubblicarlo per partecipare alla raccolta "Follie di frolla".

STRUDEL FRIABILE DI MELE E MIRTILLI

Prima di tutto prepariamo la pasta frolla che dovrà riposare un po':

100 g di burro morbido
80 g di zucchero a velo
1 uovo
300 g di farina
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito in polvere
un po' di vaniglia
2 cucchiaini di scorza di limone grattuggiata

Montiamo bene il burro con lo zucchero, poi aggiungiamo l'uovo e quando sarà ben amalgamato aggiungiamo un po' alla volta la farina con il lievito ed infine gli aromi ed il pizzico di sale. Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo raffreddare in frigo per un'oretta almeno.

Ora prepariamo il ripieno, ci servirà:

400 g di mirtilli
1 bella mela
1 cucchiaio di ricotta cremosa
2 cucchiai rasi di zucchero
un po' di cannella
1 cucchiaio scarso di farina

Grattuggiamo in modo grossolano la mela ed amalgamiamola a tutto il resto degli ingredienti e mettiamo in frigo. Prendiamo la nostra pasta che si sarà nel frattempo un po' indurita e tiriamola, distribuiamo il ripieno e chiudiamo il nostro strudel. Inforniamo a 180° per mezz'ora circa, guardiamo quando avrà preso un bel colore. Quando si sarà raffreddato spolveriamo con zucchero a velo e cannella.

Questa ricettina quindi la farei partecipare alla raccolta:


UNA FRIABILISSIMA PASTA FROLLA


PASTA FROLLA FRIABILE

Di solito la pasta frolla che faccio più spesso non contiene uova, però ho voluto provare a fare qualche modifica per testare la differenza e devo dire che mi è piaciuta molto. Ecco gli ingredienti che ho usato:
100 g di burro morbido
80 g di zucchero a velo
1 uovo
300 g di farina
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito in polvere
un po' di vaniglia
2 cucchiaini di scorza di limone grattuggiata

Montiamo bene il burro con lo zucchero, poi aggiungiamo l'uovo e quando sarà ben amalgamato aggiungiamo un po' alla volta la farina con il lievito ed infine gli aromi ed il pizzico di sale. Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo raffreddare in frigo per un'oretta almeno.

venerdì 22 ottobre 2010

UNA BUONA ZUPPETTA PER COMBATTERE I PRIMI FREDDI



Non so come mi è venuta questa idea, però devo dire che sono contenta dell'esperimento, così colgo l'occasione per partecipare ad un altro bel Contest, proprio adatto a questo anticipo di inverno. Ecco quindi la mia zuppa:

CREMA DI VERZA con SFOGLIETTE RIPIENE


1 piccola cipolla (50 g circa)
1 patata (200 g circa)
500 g di cavolo verza
1 litro di brodo vegetale
sale e pepe

pasta sfoglia
1/2 salsiccia
50 g di stracchino

Affettiamo sottilmente la cipolla e facciamola imbiondire in un filo di olio, tagliamo a piccoli cubetti anche la patata e facciamo rosolare anch'essa con la cipolla, nel frattempo puliamo la verza e tagliamo le foglie a striscioline, uniamo quindi a quello che già stiamo cucinando e bagnamo il tutto con il brodo aggiungendo anche un po' di sale. Lasciamo sobollire per un'ora e mezza, se voltete anche di più. A questo punto frulliamo il tutto con il mixer ad immersione e regoliamo di sale e di pepe; se vogliamo possiamo far sobollire ancora un pochino.
Possiamo ora preparare le sfogliette, sbricioliamo la salsiccia e facciamola abbrustolire in padella, eliminiamo un po' del grasso che si scioglierà ed amalgamiamola quindi allo stracchino.
A questo punto con la pasta sfoglia possiamo decidere se fare dei fagottini e poi cucinarli in forno caldo finchè saranno ben dorati, oppure tagliare la pasta sfoglia della forma che preferiamo, bucherellarla e cucinarla, togliere dal forno, spalmare un po' di composto di stracchino e rimettere in forno per un po', fino a quando la cremina si sarà sciolta.
Versiamo la zuppa nei piatti da portata, uniamo un filo d'olio, una macinata di pepe e posizioniamo in mezzo le sfogliette ancora calde ..... non ci resta che servire in tavola ..... e buon appetito a tutti!!!!
Quindi partecipo volentieri a questo Contest

... ed anche a questo...


giovedì 21 ottobre 2010

SFOGLIETTE ALLA SALSICCIA

Uno stuzzichino veloce e veramente sfizioso, adatto ad un buffet oppure come antipasto:

SFOGLIETTE ALLA SALSICCIA E STRACCHINO

Cosa ci serve quindi? SALSICCIA, STRACCHINO E PASTA SFOGLIA.
Togliamo la "buccia" alla salsiccia e sbricioliamola, facciamola abbrustolire in una padella ed eliminiamo un po' del grasso che si scioglierà, ora amalgamiamola allo stracchino.
A questo punto con la pasta sfoglia possiamo decidere se fare dei fagottini e poi cucinarli in forno caldo finchè saranno ben dorati, oppure tagliare la pasta sfoglia della forma che preferiamo, bucherellarla e cucinarla, togliere dal forno, spalmare un po' di composto di stracchino e rimettere in forno per un po', fino a quando la cremina si sarà sciolta. Entrambe le versioni, secondo me, sono molto valide, pratiche e veloci!!!!!


mercoledì 20 ottobre 2010

MARMELLATA O NUTELLA?







PANDOLCE RIPIENO
come li preferite ..... nutellosi o marmellatosi???

Intanto che pensiamo al ripieno che preferiamo prepariamo l'impasto:

300 g di farina
30 g di burro
2 uova
essenza di vaniglia
la buccia grattiggiata di mezza arancia
100 g di latte
30 g di zucchero
1 bustina di lievito di birra disidratato
sale

Facciamo intiepidire il latte, aggiungiamo lo zucchero ed il lievito, amalgamiamo e lasciamo gonfiare per un quarto d'ora. Versiamo nella ciotola dell'impastatrice la farina, le uova, gli aromi ed il burro fatto precedentemente sciogliere, impastiamo bene il tutto ed aggiungiamo un pizzico di sale impastando bene, la massa dovrà essere lucida ed abbastanza appicicosa, lasciamo lievitare coperto per un ora circa.
Prima e dopo:

A questo punto dobbiamo decidere la farcitura che preferiamo, per non sbagliarmi io ne ho fatti un po' per tipo, comunque facciamo delle piccole palline, schiacciamole un po' e mettiamoci dentro una noce di marmellata o nutella, chiudiamo bene e posizioniamo sulla teglia; lasciamo di nuovo lievitare al caldo per un'oretta.



Inforniamo quindi a 190° per 25 minuti circa, dobbiamo tenere d'occhio il colore e fare la prova stecchino.








martedì 19 ottobre 2010

CREMINA DI PATATE CON CANESTTRELLO GRIGLIATO ... INVASATA









Un abbinamento veramente gustoso per un antipastino sfizioso oppure se vogliamo aumentare la quantità per porzione può diventare anche un primo piatto:

CREMA DI PATATE con
CANESTRELLO

Questa è ancora una volta un'idea piuttosto che una ricetta perchè come molte volte mi capita mi metto in testa di fare qualcosa di sfizioso per cena all'ultimo minuto e faccio tutto di corsa, così non ho il tempo di pesare e trascrivermi tutto quanto, comunque, ho sbucciato e tagliato a tocchetti delle PATATE, le ho lessate in un po' di acqua salata con un pizzichino di preparato per BRODO VEGETALE ed un rametto di ROSMARINO, quando sono diventate tenere le ho frullate con il mixer ad immersione ed ho regolato di sale e di pepe. Ho pulito i CANESTRELLI e li ho grigliati in una pentola antiaderente. A questo punto ho preparato i vasetti mettendo un mestolino di crema di patate ed un canestrello infilzato in uno stuzzicadente, un filo di olio ed una macinata di pepe e via .... buono e profumato!!!!


Partecipo al contest