martedì 30 marzo 2010

IL MIO TIRAMISU' PER IL CONTEST











Ecco già un'idea per utilizzare il BISCOTTO CHARLOTTE che ho descritto nel post precedente, dei piccoli e golosissimi:
TIRAMISU' ALLA FRAGOLA
Per 25 biscotti farciti

Ci occorreranno quindi:

BISCOTTI CHARLOTTE
90 g di tuorli
130 g di albumi
100 g di zucchero
125 g di farina
zucchero a velo per spolverizzare

Montiamo gli albumi a neve assieme allo zucchero fino a quando abbiamo un composto bello sodo, a parte montiamo bene anche i tuorli. Uniamo quindi i tre composti alternandoli e amalgamando molto delicatamente. Formiamo quindi sulla carta da forno i nostri biscotti come desideriamo, spolverizziamoli di zucchero a velo e mettiamo in forno già caldo a 240° per 10 minuti circa.

La BASE PASTORIZZATA PER CREME FREDDE
prepariamo nella citola della planetaria 60 g di TUORLI, nel frattempo facciamo scaldare 40 g di ACQUA con 100 g di ZUCCHERO e portiamolo alla temperatura di 120°, quando abbiamo raggiunto i gradi desiderati avviamo la planetaria e versiamo sopra il composto bollente, lasciamo frullare fino al raffreddamento.

La BAGNA ALLA FRAGOLA
100 g di fragole frullate
15 g di rum
50 g di acqua
20 g di zucchero
Dobbiamo solamente unire tutti gli ingredienti e frullare con il mixer ad immersione per emulsionare tutto.

La GELEE' ALLA FRAGOLA:
100 g di fragole frullate
2 cucchiaini di succo di limone
1 cucchiaio di zucchero
5 g di colla di pesce
facciamo scaldare una parte di purea, versiamoci sopra la colla di pesce precedentemente ammollata e sciolta e amalgamiamo quindi anche lo zucchero e il succo di limone emulsionando con il mixer ad immersione. La geleè di fragole l'ho versata in uno stampino quadrato mentre quella di lamponi l'ho messa negli stampini. A questo punto mettiamo in congelatore perchè si rapprenda più velocemente.

Ed inoltre:

180 g di mascarpone 180 g di panna montata 6 g di colla di pesce

Bene . . . iniziamo a preparere la crema: mettiamo a bagno la colla di pesce, scaldiamo una piccola parte di base per creme nel microonde e uniamolo alla colla di pesce fatta precedentemente sciogliere, a questo punto possiamo amalgamare al resto della base per creme, uniamo quindi delicatamente questa massa alla panna ed al mascarpone e mettiamo da parte; ora con la bagna alla fragola e con l'aiuto di un pennello inzuppiamo i biscotti. A questo punto su 25 biscotti, aiutandoci con una tasca da pasticcere mettiamo la crema preparata precedentemente, tagliamo quindi a tocchetti la geleè alla fragola e mettiamo un po' di pezzetti sopra ad ogni biscotto schiacciandoli un pochino perchè sprofondino nella crema (visto che ne avevo ancora ho messo anche qualche pezzetto di fragola). Ora posizioniamo sopra un altro biscotto e decoriamo a nostro piacimento, magari con un cuoricino di geleè ai lamponi . . . o con una bella fragola intinta nella cioccolata fusa!!!!!!!
Ecco quindi questo TIRAMISU' per il CONTEST DE LA CUCINA ITALIANA





BISCOTTO CHARLOTTE





Eccoci oggi con un'altra chicca dal libro "Tiramisu e chantilly", questa è una pasta biscotto che ho utilizzato già parecchie volte, si può utilizzare semplicemente per fare dei biscotti morbidi, per fare dei tiramisù sia grandi che piccoli, ecco la ricetta per una cinquantina di biscotti tipo savoiardi:

90 g di tuorli
130 g di albumi
100 g di zucchero
125 g di farina
zucchero a velo per spolverizzare

Montiamo gli albumi a neve assieme allo zucchero fino a quando abbiamo un composto bello sodo, a parte montiamo bene anche i tuorli. Uniamo quindi i tre composti alternandoli e amalgamando molto delicatamente. Formiamo quindi sulla carta da forno i nostri biscotti come desideriamo, spolverizziamoli di zucchero a velo e mettiamo in forno già caldo a 240° per 10 minuti circa. Eccoli pronti per farne l'uso che preferiamo.



sabato 27 marzo 2010

COLOMBINA GORGONZOLA E PERE


Ecco cosa mi è balenato in testa oggi, stavo preparando la brioches dolcesale e mi sono detta: perchè non provare un abbinamento un po' particolare da proporre a Pasqua? E perchè non partecipare al Contest di "CHEZ BABS" anche con una ricetta salata? Così ho provato a preparare questa colombina sperimentale.

COLOMBINA DOLCESALE RIPIENA DI GORGONZOLA E PERE




Con questa ricetta spero di partecipare quindi al Contest "Chi accompagna la colomba" proposto da "CHEZ BABS" per la categoria "ORIGINALI". Quello che ci servirà è:

mezza dose di brioches dolcesale (che trovate nella sezione "Lieviti salati") o QUI
1 pera (140 g circa)
40 g di gorgonzola piccante

Speliamo e tagliamo la pera a cubetti, chiudiamo in un contenitore e la mettiamo nel microonde per un paio di minuti, trascorso questo tempo la lasciamo raffreddare; eliminiamo quindi il liquido che avrà lasciato e aggiungiamo il gorgonzola sbriciolato. A questo punto prendiamo la brioches dolcesale che avrà riposato in frigo, dividiamo in 2 parti, formiamo 2 filoncini che appiattiamo con il mattarello e posizioniamo il ripieno, chiudiamo il filoncino e lo giriamo con la chiusura verso il basso. Ora formiamo le colombine, le lasciamo lievitare fino al raddoppio, le spennelliamo con un composto formato da panna liquida e tuorli nella stessa proporzione, grattuggiamo sopra un po' di scamorza e facciamo cuocere in forno già caldo a 200° per 15 minuti circa, sempre valida la prova stecchino. Togliamo dal forno e facciamo raffreddare su una gratella.




venerdì 26 marzo 2010

TIRAMISU' DI COLOMBA ALLE FRAGOLE









Ieri ho elaborato questa ricettina con le colombine che avevo già preparato perchè vorrei partecipare al Contest di "Chi accompagna la colomba" proposto da "CHEZ BABS" per la categoria "GOLOSE". Ecco qui quello che mi è venuto in mente, ho fatto un
TIRAMISU' ALLE FRAGOLE E GELE' DI LAMPONI
CON CREMA AL PHILADELPHIA

Ci serviranno quindi delle fettine di colomba (io ho usata quella fatta da me e descritta nel post "Arrivano le colombine ...") QUI inoltre:

PER LA CREMA
50 g di base pastorizzata per creme fredde (descritta QUI nel post base pastorizzata per creme fredde)
50 g di philadelphia
50 g di panna montata
2 g di colla di pesce

PER LA GELEE' DI FRAGOLE
100 g di fragole frullate
2 cucchiaini di succo di limone
1 cucchiaio di zucchero
5 g di colla di pesce

PER LA GELEE' DI LAMPONI
100 g di lamponi frullati
2 cucchiaini di succo di limone
1 cucchiaio di zucchero
5 g di colla di pesce

PER LA BAGNA
100 g di fragole frullate
15 g di rum
50 g di acqua
20 g di zucchero

Prepariamo la crema, facciamo scaldare nel microonde una piccola parte di base e versiamoci sopra la colla di pesce precedentemente ammollata e sciolta, uniamo la restante base e amalgamiamo delicatamente agli altri ingredienti.

Per le due geleè il procedimemento è uguale, facciamo scaldare una parte di purea, versiamoci sopra la colla di pesce precedentemente ammollata e sciolta e amalgamiamo quindi anche lo zucchero e il succo di limone emulsionando con il mixer ad immersione. La geleè di fragole l'ho versata in uno stampino quadrato mentre quella di lamponi l'ho messa negli stampini. A questo punto mettiamo in congelatore perchè si rapprenda più velocemente.

Per la bagna basta solamente unire tutti gli ingredienti e frullare con il mixer ad immersione per emulsionare tutto.

Componiamo quindi il dolcetto, bagnamo le fettine di colomba con la bagna alla fragola, con la saccapoche mettiamo sopra la crema, poi tagliamo a cubetti la geleè alla fragola e disponiamone alcuni sopra la crema, ora facciamo un altro strato di crema e concludiamo con una fetta di colomba già spennellata con la bagna.

Bagnamo anche la parte superiore, mettiamo un ciuffetto di crema ed una formina di geleè ai lamponi.

Siccome era un esperimento ne ho fatti pochi, sono durati 30 secondi!!!!!!!!!






BASE PASTORIZZATA PER CREME FREDDE


Per fare le creme con le uova crude ho preso l'abitudine di pastorizzare le uova, così ci sono meno rischi, la crema del tiramisù è una di queste ed io faccio così: prepariamo nella citola della planetaria 60 g di TUORLI, nel frattempo facciamo scaldare 40 g di ACQUA con 100 g di ZUCCHERO e portiamolo alla temperatura di 120°, quando abbiamo raggiunto i gradi desiderati avviamo la planetaria e versiamo sopra il composto bollente, lasciamo frullare fino al raffreddamento. A questo punto possiamo farne l'uso che desideriamo aggiungendo gli ingredienti che preferiamo. Quantità per 180 g circa.

mercoledì 24 marzo 2010

ARRIVANO LE COLOMBINE, I CONIGLIETTI E GLI AGNELLINI


Eccole, sono arrivate le prime colombine!!!!!!!!!! E' un impasto morbido e profumato con una lavorazione veloce rispetto alle classiche colombe. Gli ingredienti che dobbiamo procurarci sono:
500g di farina (io ho adoperato 250 g "OO" e 250 g manitoba)
180g di acqua
80g di burro
80g di zucchero
2 uova
1 bustina di vanillina
la scorza gratt. di 1 arancia e di 1 limone
10 g di lievito di birra disidratato
un bel pizzico di sale

Amalgamiamo tutti gli ingredienti tranne il burro ed il sale, lavoriamo bene e quando l'impasto è omogeneo aggiungiamo il burro morbido ed il sale, lavoriamo per una decina di minuti energicamente, mettiamo in una ciotola coperta emerticamente e lasciamo lievitare fino al raddoppio:







A questo punto prendiamo l'impasto e dopo averlo sgonfiato diamo la forma che più ci piace, io ho copiato la forma di queste colombine dal blog "Dulcis in Furno" non le avevo mai viste e così ho subito deciso di provare. Anche ora lasciamo lievitare fino al raddoppio:





Quando sono della dimensione giusta mettiamo in forno a 200° per 12 minuti circa (prova stecchino). La glassa l'ho fatta miscelando acqua e zucchero a velo fino a ottenere un composto semidenso ed ho aggiunto un cucchiaio di noccioline tritate, le ho spennellate delicatamente prima di infornarle.
Ah!! Dimenticavo . . . con questo impasto ho provato anche a riempire i miei stampi nuovi nuovi !!!

lunedì 22 marzo 2010

SEMPLICE MA NON BANALE . . . BUDINO AL CIOCCOLATO



BUDINO AL CIOCCOLATO A MODO MIO

Gli ingrediento sono semplici e "sani" , ecco cosa dobbiamo prendere:
600 ml di latte fresco
3 cucchiai di zucchero
2 cucchiai colmi di buon cacao amaro
2 cucchiai di maizena
2 uova
50 g di cioccolata fondente

In una casseruola mettiamo zucchero, cacao e maizena, amalgamiamo ed aggiungiamo le uova sbattendo un pochino con una frusta, poi il latte piano piano per non formare grumi. Accendiamo il gas, facciamo bollire lentamente fino a quando si addensa, quindi aggiungiamo la cioccolata a pezzetti. Adesso non resta altro da fare che leccarsi i baffi, è buono sia caldo sia freddo . . . magari con un po' di panna montata!!!!
Buona merenda a tutti!!!!!!!!!

IL MIO "ANGOLO DI PARADISO"




Con questo post partecipo al 1° Giveaway di Fragola & Limone.

Ecco qua la mia cucinetta divisa in due parti, la parte operativa sempre pronta ad ospitare impasti ed esperimenti dolci e salati e la parte in cui sono situati i forni, uno a microonde ed il mio mitico forno da 90, lo adoro perchè è grande e non potrei veramente fare nulla senza di lui, d'altra parte però non potrei mai stare nemmeno senza la mia impastatrice! Ho deciso per questo di mettere due foto, non riuscivo a decidermi cosa preferivo!
Un augurio quindi a Sarah per il suo Blogcompleanno!!!!!


giovedì 18 marzo 2010

CESTINO CROCCANTE

Ecco anche oggi una ricetta non ricetta senza dosi. diciamo così che vi "lancio" un'idea per un piccolo antipastino veloce. Vi servirà
del PARMIGIANO GRATTUGGIATO
degli SPINACINI FRESCHI
dei POMODORINI
dello SPECK
delle OLIVE TAGGIASCHE

Ecco cos'ho fatto: in una piccola padella antiaderente ben calda ho versato un po' di parmigiano, quanto basta per coprire il fondo, l'ho lasciato sul fuoco fino quando non inizava a prendere colore, poi con l'aiuto di una leccapentola resistente al calore l'ho preso e appoggiato su un bicchiere capovolto per alcuni secondi, fino a quando si è irrigidito. Dopo aver lavato i pomodorino li ho sistemati in un pentolino con un cucchiaio di acqua e li ho messi sul fuoco coprendo la casseruola, dopo alcuni minuti la buccia ha iniziato a staccarsi, quindi li ho tolti dal fuoco, li ho pelati e rimessi sul fuoco sfumando con l'aceto balsamico. A parte ho fatto abbrustolire lo speck.
Ho sistemato il tutto sui piatti da portata, il cestino con dentro gli spinacini leggermente conditi, alcuni pomodorini e qualche sfoglietta si speck. E' un piatto molto gustoso reso ancor più piacevole dalla croccantezza dei cestini da gustare piano piano assieme al loro ripieno.

martedì 16 marzo 2010

BRUTTINE MA BUONE




POLPETTINE DI MELANZANE

Credevo di riuscire ad imbrogliare la mia bambina, ma non ci sono riuscita, si è accorta che non erano di carne!!!!! Sono delle polpettine di melanzane cotte al forno, sono molto gustose e allo stesso tempo leggere, poi ho provato ad abbinarle con pomodoro, feta e basilico ed il risultato è stato super, almeno, a noi è piaciuto molto. Ecco gli ingredienti per le polpettine:

800 g di melanzane
20 g di parmigiano
1 uovo
60 g di pane grattuggiato
sale
pepe

Laviamo le melanzane e mettiamole in forno a 180° per 45 minuti, oppure sul piatto crisp del microonde per 15 minuti circa girandole ogni tanto. Quando si sono leggermente raffreddate le tagliamo a metà e le svuotiamo con un cucchiaio, le strizziamo un po' dalla loro acqua e le passiamo nel mixer. Ora possiamo aggiungere tutti gli ingredienti e dopo aver amalgamato bene lasciamo riposare per un quarto d'ora. L'impasto sarà comunque molto molto morbido ma facciamo delle palline che poi faremo rotolare nel pangrattato. Posizioniamo le polpette sulla teglia e mettiamo in forno a 180° per 30 minuti circa. In qualcuna ho provato a metterci sopra un pezzetto di sottiletta, però si è un pochino bruciacchiata, sarebbe meglio aggiungerla verso metà cottura. Poi mi è venuta questa idea i abbinarle ai pomodorini ed al feta, semplicemente su uno stuzzicadente
oppure in un bicchierino, condendo i pomodorini con sale pepe ed olio:

Poi ho fatto un altro tentativo, ho fatto una salsa di pomodorini freschi ed una salsa frullando il feta con un pochino di latte ed ho composto il bicchierino mettendo sotto la salsa di pomodoro, poi la cremina di feta, poi ancora un cucchiaino di pesto ed infine la polpetta. Con questi sapori direi che mi è proprio venuta voglia di estate . . . (anche se quella io ce l'ho sempre!!!!!!)


lunedì 15 marzo 2010

ZUCCA . . . GAMBERI . . . BROCCOLETTI . . . ABBINAMENTO PERFETTO

TORRETTE DI CRESPELLE DI GRANO SARACENO SECONDA VERSIONE


Quando ho fatto le crespelle di grano saraceno con le verdure croccanti me ne erano avanzate un pochine, diciamo che avevo abbondato un po' troppo, così con quelle che mi sono avanzate ho fatto questo esperimento. La ricetta della crespelle la potete trovare nel post dal titolo "TORRETTE DI CRESPELLE DI GRANO SARACENO", per quanto riguarda il ripieno non ho pesato gli ingredienti perchè come spesso mi capita ho usato quello che avevo in frigo facendo un po' quello che mi ispirava sul momento; comunque, avevo della zucca cotta a vapore, l'ho frullata aggiungendo un po' di brodo vegetale, salato e pepato ed aggiunto un po' di ricotta.
Avevo poi un piccolo broccoletto che ho fatto saltare in padella e dei gamberi che ho cucinato alla piastra. Ho poi composto così questo primo: ho aggiunto alla crema di zucca le cimette del broccoletto ed i gamberi tagliati a piccoli pezzi, quindi nelle piccole teglie monoporzione ho fatto gli strati alternando le crespelle e la crema di zucca, decorato con un broccoletto ed una coda di gambero e fatto gratinare in forno.
Personalmente adoro la zucca, specialmente la qualità mantovana e secondo me l'abbinamento con i gamberi ed il sapore dei broccoletti è molto azzeccato, spero piaccia ance a voi.
Buona settimana!!!

giovedì 11 marzo 2010

PICCOLO ANTIPASTO DI RISO


Un po' di tempo fa, sfogliando una rivista di cucina, mi ha colpito una pubblicità, forse c'era anche la ricetta ma, siccome non mi ricordavo dove l'avevo vista, ho fatto tutto un po' a caso in base a quello che mi ricordavo.
Ho fatto un semplice risottino con i piselli, alla fine ho aggiunto dei pezzetti di cotechino (naturalmente già cotto) una bella cucchiaiata di parmigiano e ho fatto delle piccole porzioni mettendole in degli stampini a forma di ciambellina. Dopo pochi minuti li ho rovesciati sul piatto adagiandovi sopra una fetta di cotechino fatta scaldare in padella in modo che si formi una crosticina croccante. Qualche goccia di ristretto di aceto balsamico e pronto in tavola.

mercoledì 10 marzo 2010

PROFUMATI . . . SOFFICI . . . DOLCI DA FORNO . . .



Anche se dalle temperature che ci sono non si direbbe, è quasi tempo di Pasqua e di dolci lievitati così ho testato un'altra bontà del libro "Croissant e biscotti" la
TORTA DELLE ROSE
Per fare queste deliziose chioccioline di pasta brioches ci serve:

500 g fa farina
70 g di zucchero
15 g di miele
180 g di uova
80 g di latte intero
15 g di lievito di birra
190 g di burro pomata
8 g di sale
2 g di scorza di limone grattuggiata
vaniglia
8 g di rum

Prepariamo quindi l'impasto miscelando farina, latte, lievito, uova, miele e zucchero; impastiamo possibilmente nella planetaria con il gancio fino ad ottenere un impasto elastico e liscio, quindi aggiungiamo il burro e quando sarà completamente assorbito anche il sale, il rum e gli aromi. Chiudiamo ermeticamente e lasciamo in frigo per 1 ora circa.
Nel frattempo prepariamo la crema di burro da spalmare all'intero dei rotolini: montiamo 100 g di BURRO con 100 g di ZUCCHERO A VELO, aggiungiamo quindi 5 g di RUM e un po' di AROMI a scelta. Quindi stendiamo la pasta in un quadrato della grandezza di 50 cm per lato e spalmiamoci sopra questa crema di burro che abbiamo ottenuto:

a questo punto bisognerebbe farlo raffreddare di nuovo in frigo, ma io non avevo abbastanza tempo e quindi l'ho arrotolato e tagliato a pezzetti di circa 3 cm.


Adagiamo i rotolini in una tortiera o più tortiere, dipende dalla grandezza che gli vogliamo dare:
lasciamo lievitare fino a quando saranno diventati grandi il doppio e poi inforniamo in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti.
Quando si sarà raffreddato cospargiamo di zucchero a velo . . . . o se preferite provatela calda, io non ho saputo resistere . . . una vera delizia, e si è conservata per un paio di giorni bella morbida!

lunedì 8 marzo 2010

TORRETTE DI CRESPELLE DI GRANO SARACENO


Eccoci qua, è iniziata un'altra settimana e . . . . prima di tutto . . . . AUGURI A TUTTE LE DONNE . . . . a noi instancabili faccendiere!!!!! Per oggi una ricettina veloce e leggera che non ci occupi troppo tempo, l'altra sera non avevo tanta voglia di cucinare, ma allo stesso tempo avevo voglia di qualcosina di particolare, così mi è venuta questa idea, ho fatto delle piccole crespelle di grano saraceno farcite di verdurine croccanti e code di gambero, il tutto fatto gratinare nel forno. Il risultato direi che è stato apprezzato per cui, eccomi qua ad offrirvi questa ricettina facile facile.
Per le crespelle ci serve:
125 g di farina di grano saraceno
30 g di farina 00
1 albume
300 g di latte
un pizzico di sale
1 cucchiaio di olio evo

Per fare questo impasto basta miscelare tutti gli ingredienti e lascaire riposare una ventina di minuti. Preparare intanto una padella unta d'olio per cucinarle, metterla sul fuoco e versare al centro una o due cucchiaiate di impasto, lasciare che prendano colore e poi girarle sull'altro lato.
Si cucinano abbastanza velocemente, bastano un paio di minuti scarsi per lato. Con queste dosi mi sono venute 22 crespelline.
Prepariamo ora il ripieno, io ho usato:

2 carote abbastanza grandi
2 zucchine abbastanza grandi
mezzo broccoletto
150 g di code di gambero già pulite
100 g di besciamella

Tagliamo a listarelle le carote e le zucchine, puliamo e dividiamo in piccoli pezzetti anche il broccoletto, prepariamo una wok con un filo d'olio e facciamolo scaldare, ora versiamo prima di tutto le carote, dopo qualche istante i broccoletti e dopo qualche istante ancora le zucchine, cuciniamole per alcuni minuti spruzzandole con un po' di salsa di soia. Queste verdurine dovranno rimanere croccanti. Nel frattenpo cuciniamo alla piastra anche le code di gambero.
Prendiamo le verdure cotte e amalgamiamo assieme alla besciamella (tenendo da parte un paio di cucchiaiate) ed alle code di gambero tagliate a tocchetti.

Adesso che tutto è pronto componiamo il piatto, io ho usato delle piccole ciotoline adatte al forno, le ho sporcate con la besciamella, poi ho adagiato una crespellina, un po' di ripieno, di nuovo una crespellina . . . e così via . . . sopra, sull'ultima crespellina un ciuffetto di besciamella, due verdurine ed un gambero . . . una gratinata al forno ed è pronto da gustare!!! Ovviamente con questa quantità di ripieno non ho usato tutte le crespelle!
Buona serata e . . . . .
UN FIORE DEDICATO A TUTTE NOI

giovedì 4 marzo 2010

CROSTATINE ALLA MELA VERDE




Ecco pronta una ricetta per la pasta frolla al mais, sono delle deliziose crostatine ripiene di una buonissima composta di mele verdi che ho trovato sempre nel libro "Croissant e biscotti", oltre ad una dose di pasta frolla al mais che trovate negli "Impasti base" ci serviranno:

200 g di mele verdi
40 g di miele
5 g di maizena
un po' di vaniglia

Per la copertura:

50 g di pasta per bignè (ricetta che trovate nel post "una goduriosa cremosità)
50 g di crema pasticcera (ricetta che trovate nella sezione "creme")

Iniziamo a preparare la composta di mele, le peliamo e le tagliamo a piccoli cubetti, li mettiamo in un contenitore assieme al miele ed alla maizena, li copriamo e li mettiamo nel microonde fino a quando diventeranno teneri, ci vorranno pochi minuti. Lasciamo raffreddare.
Intanto prepariamo la pasta bignè e la crema pasticcera e, quando si sono raffreddate, le uniamo delicatamente. Ora tiriamo la pasta frolla ad uno spessore di un paio di millimetri e tagliamo dei dischetti (la grandezza fatela in base agli stampini che avete), disponiamoli negli stampi, bucherelliamo, distribuiamo un po' della composta e poi con una sacca da pasticcere con una piccola bocchetta copriamo le tartellete facendo una spirale con il composto di bignè e pasticcera. Mettiamo in forno già caldo a 190° per circa 20 minuti. Quando si sono raffreddate possiamo spennellarle con della gelatina di albicocche. Ottime secondo me per la prima colazione o per la merenda anche dei bambini.